Cerca

E' alta tensione in Val di Susa La polizia ferma 14 No Tav

Corteo contro l'Alta velocità al cantiere di Chiomonte. Trovate maschere antigas, paracolpi, passamontagna e sciarpe nere

E' alta tensione in Val di Susa La polizia ferma 14 No Tav
Quattordici fermi, diecimila persone in corteo, allerta massima. La mattinata al cantiere di Chiomonte sta scorrendo via relativamente tranquilla, con le forze dell'ordine che presidiano l'area in attesa della temuta guerriglia No Tav. Dopo l'arresto di un giovane a Chieti, accusato di aver incendiato il blindato della polizia sabato 15 ottobre a Roma e in procinto di recarsi in Val di Susa, sono proseguiti i controlli anche questa mattina. I Carabinieri hanno bloccato a Rivoli (Torino) un'auto con cinque giovani diretti al cantiere dell'alta velocità Torino-Lione in possesso di un paracolpi, due passamontagna e sciarpe nere. I cinque giovani - quattro ragazzi e una ragazza - sono stati bloccati e condotti nella caserma di Rivoli per accertamenti. Al centro sociale El Paso di Torino una donna è stata trovata in possesso di una maschera antigas ed è stata sottoposta ad accertamenti, insieme ad un'altra persona dello stesso Centro Sociale.

I preparativi - L'autostrada A32 Torino-Bardonecchia è stata chiusa in via precauzionale nel tratto che attraversa la val di Susa, dove stanno affluendo i manifestanti.
Intorno alle 10 piccoli gruppi di dimostranti No Tav si sono staccati dal concentramento di Giaglione e hanno cominciato, alla spicciolata, a esplorare i sentieri alla ricerca dei blocchi istituiti dalla polizia. Gli agenti hanno telecamere con cui ne filmano i movimenti. Un elicottero delle forze dell'ordine sta sorvolando la zona. I primi perlustratori No Tav hanno raggiunto alla spicciolata lo sbarramento istituito dalla Polizia sul tracciato principale, chiamato sentiero Balcone. Dietro una rete metallica che impedisce il passaggio sono assiepati i Carabinieri. Una volta verificata la situazione, i No Tav sono tornati indietro.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • iltrota

    23 Ottobre 2011 - 19:07

    Manifestazione pienamente riuscita, nessun ferito, nessun problema, nessun provocatore!!

    Report

    Rispondi

  • Prokomunista11/5

    23 Ottobre 2011 - 15:03

    Con cosa riempiamo il trogolo per i nostri voraci lettori

    Report

    Rispondi

  • ottina

    23 Ottobre 2011 - 14:02

    Due emeriti cretini entrambi 24enni studenti, si fa per dire, entrambi di psicologia. I centri sociali si sa sono da chiudere ma nessuno ha il coraggio di farlo, ma a questo punto mi domando: che siano da chiudere anche le facoltà di psicologia visto da chi sono frequentate?

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    23 Ottobre 2011 - 14:02

    La violenza ha sempre torto. Detto questo, a che serve la TAV Lyon/Torino se dopo il tunnel si torna sulle linee attuali? Se leggete gli interventi sul web c'é da accapponarsi la pelle: sarebbe meglio bruciare in una caldaia il danaro per riscaldare un appartamento. 4o anni di ammortamento della spesa; costi superiori ai ricavi, linea attuale sfruttata al 30%, merci e passeggeri in continua discesa, lavori per decenni. La lista é enorme. Gli stessi progetti (piu' di uno) non nascondono ''alcune difficoltà'' molte delle quali sono ambientali: amianto e uccisione di corsi d'acqua sotterranei ecc.. (come al Mugello). Ma insomma, sono soldi nostri, perché buttarli via...in periodo di crisi?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog