Cerca

Nessuno vuol far più la toga nella procura rossa di Milano

Per la prima volta sono rimasti scoperti per mancanza di domande due posti in procura e ben undici presso il tribunale

Nessuno vuol far più la toga nella procura rossa di Milano
Procura e tribunale di Milano non sono più appetibili per i magistrati italiani. Per la prima volta, sono rimasti scoperti, per mancanza di domande da parte di chi aveva i requisiti per concorrere, due posti all'ufficio giudiziario guidato da Edmondo Bruti Liberati e 11 posti su 21 al tribunale del capoluogo lombardo. Si tratta di un fenomeno che non ha precedenti. Milano è sempre stata una sede «ambitissima» conferma Giovanna Di Rosa, consigliere del Csm e componente della Terza commissione di Palazzo dei Marescialli, che ha dovuto prendere atto della mancanza di domande. Un fatto assolutamente nuovo, dunque, che Di Rosa spiega con il «pesantissimo carico di lavoro» dei due uffici giudiziari milanesi e anche con l'elevata qualità degli affari trattati sia in procura sia in tribunale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bruno osti

    05 Novembre 2011 - 10:10

    allora: io ho assolutamente vocazione, alti ideali, spirito di servizio, senso del diritto e della giustizia ... ma abito a Imperia. Per quale motivo devo cercarmi in posto in Milano?.E se le poste del Nord sono sguarnite, offrendo posto e stipendio garantito (a vita!), perché te la prendi con i meridionali e non con i nordici? E sei veramente sicuro che le Poste del Sud siano in esubero? Io so solo che, stante ad un rapporto apparso sui giornali ed in TV risulta che il record di impiegati statali sia proprio in Lombardia ...."Più impiegati pubblici in Lombardia che in Lazio - Il Sole 24 ORE www.ilsole24ore.com Italia 8 ago 2011 – Nell'eventualità un buon bacino a cui attingere c'è già. Se le sedi distaccate dei ministeri inaugurate due settimane fa alla villa Reale di Monza.....Dov'è il maggior numero di dipendenti pubblici? A sorpresa, in Lombardia. Sono quasi 420mila (secondo i dati della Ragioneria generale dello Stato aggiornati al 2009), vale a dire circa 20mila in più rispet

    Report

    Rispondi

  • vgrossi

    04 Novembre 2011 - 11:11

    ... come in Posta, migliaia di portalettere negli uffici del Sud, migliaia di posti vuoti al Nord (o gli insegnanti o i forestali o ...) Vocazione, alti ideali, spirito di servizio, senso del diritto e della giustizia ... tutte cose che sentiamo dire alla nausea non appena si tenta di toccare qualcosa. O le ho sentite io solo ? dimmi, dimmi, son curioso di avere lumi da te ...

    Report

    Rispondi

  • raucher

    04 Novembre 2011 - 10:10

    Con tutti i laureati in giurisprudenza sfornati a raffica dalle facoltà in tutta Italia! E dire che Milano non è Roccacannuccia.

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    04 Novembre 2011 - 09:09

    ma perché uno dovrebbe essere obbligato a lavorare a Milano? Se preferisce Como, Lecco, Cremona, Pavia, Catanzaro, Palermo?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog