Cerca

Pugni all'auto di De Magistris Napoli si ribella a Masaniello

Il sindaco contestato da un gruppo di disoccupati: insulti, fischi e bestemmie. La scorsa settimana era toccato a un assessore

20
Pugni all'auto di De Magistris Napoli si ribella a Masaniello
La rabbia dei napoletani contro Masaniello. Il sindaco-capopopolo Luigi De Magistris questa volta, più che aizzare gli animi, deve mettersi sulla difensiva: la causa è la contestazione subita questa mattina ad opera di un gruppo di disoccupati, che hanno preso a calci l'auto del primo cittadino. Gli ex appartenenti al progetto di reinserimento "Bros" hanno circondato la vettura su cui viaggiava il sindaco, bloccandola per alcuni minuti in viale dei Pini. Ad unirsi alle proteste anche un gruppo di donne, a suon di fischi, insulti, bestemmie e pugni ai vetri. L'aria che tira contro De Magistris è cattiva, e non dipende dalla monnezza. La scorsa settimana, infatti, ad essre contestato fu l'assessore alla Legalità Giuseppe Narducci per la questione della Zona a Traffico Limitato del centro storico. I tempi si Rosa Russo Iervolino non sono poi così lontani.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    07 Novembre 2011 - 16:04

    ha eletto politicanti che si vede dove stanno portando l'ITALIA,AL QUARTO MONDO!!!!!

    Report

    Rispondi

  • Gancherro

    04 Novembre 2011 - 22:10

    Questa chiavica qui ha propriola merda al posto della cervice . E' tipico della più becera e sporca tradizione komunistarda ribaltare i termini del problema. Coglione...meno merda e più cervello!!!

    Report

    Rispondi

  • Mereno

    04 Novembre 2011 - 20:08

    I berlusconiani non sono nuovi a queste cose indegne e il loro modo di fare politica, pagare qualcuno per fargli fare lavori sporchi e a Napoli sai qunti ne trovano, e bravi i Berlusconiani vi fate politica così ????'

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media