Cerca

La parentopoli di De Magistris Giggino fa assumere la cugina

Napoli, il sindaco 'puro' offre alla parente l'incarico nello staff dell'assessorato allo sport: "E' laureata in scienze motorie..."

La parentopoli di De Magistris Giggino fa assumere la cugina
Prima ha sovvertito le leggi dell’aritmetica sostenendo - per interposta persona - che 50mila è un valore inferiore a 40mila, oggi De Magistris invoca quelle della statistica a sostegno dell’imbarazzante situazione che l’ineffabile Dagospia ha tirato fuori ieri. Parliamo dell’incarico da 20mila euro annui conferito alla cugina del sindaco incardinata come «staffista» presso l’assessorato allo sport. La donna, genialmente ribattezzata dal Dago-Tarallo la “Cuggiggina”, si chiama Luisa Russo e vanta «un curriculum appropriato, si è laureata all’università Parthenope in Scienze Motorie, conosce i problemi dello sport e la comunicazione» ha detto De Magistris affidando a Facebook una piccatissima replica. Che fosse all’altezza del compito non v’era alcun dubbio, si dice sempre così. E spunta anche una intervista di qualche mese fa, realizzata in campagna elettorale, in cui la cugina del sindaco esprime la sua preoccupazione e si presenta come «una giovane spaventata dal non trovare lavoro», racconta ai microfoni di Napoliurbanblog.com, «che per quanto uno possa ricevere dei piccoli incoraggiamenti personali...».

Ma non è questo il punto: la vera notizia è un’altra, vale a dire che il sindaco disporrebbe di una famiglia sterminata se quel che ha detto è frutto di un lucido ragionamento. Leggere per credere: «Il comune di Napoli presenta, tra uffici propri e società partecipate, circa 21mila dipendenti. Se la statistica è ancora considerata una scienza in questo paese, mi sembra altamente probabile che una mia cugina possa lavorare come staffista presso una struttura del Comune». Ora, a parte che inserire nel conteggio anche le società partecipate non vale perché queste hanno regole e discipline autonome (in pratica fanno quel che vogliono) ma, se pure fosse così, significherebbe che De Magistris abbia almeno 72/73 cugini, considerando una popolazione di circa un milione e mezzo di abitanti. Delle due l’una: o ne ha sparata un’altra delle sue oppure è il sindaco con il più alto tasso di parentela diretta in Italia.

Sono fantastiche certe giustificazioni, un po’ come quella raccontata l’altro giorno da Libero, relativa all’incarico di presidente del Centro agroalimentare conferito all’ex senatore Idv (ovviamente trombato alle elezioni) Lorenzo Diana: l’assessore al Bilancio Realfonzo, capovolgendo l’aritmetica, ha sostenuto che pagargli uno stipendio da 50mila euro rispetto ai 40mila del predecessore rappresenta un risparmio per le casse pubbliche perché «abbiamo bloccato il sistema dei gettoni di presenza». Sarà.

Dagospia ha poi tracciato il resto della mappa della parentopoli vesuviana: «Il marito dell’assessore alla Cultura Antonella di Nocera, Stefano d'Ambrosio, è capo staff dell’assessore al bilancio Realfonzo; Dario Montefusco, figlio di Giuliana Visciola, direttore centrale del Comune, è “staffista” presso l’assessorato al Patrimonio diretto da Bernardino Tuccillo». E la cosa, pare, non finisca qui perché il sito di D’Agostino annuncia nuove puntate. Inutile dire che anche per questi ulteriori rapporti c’è una spiegazione da parte del sindaco. Il quale conclude con una considerazione sacrosanta che, però, detta da lui stona un po’ visto che non ha mai risparmiato nessuno su questo terreno, né da magistrato né da politico: «I parenti di un amministratore devono automaticamente espatriare per poter lavorare? Credo nel merito, nella formazione, nella passione come criteri di selezione professionale e a questi criteri mi sono sempre rifatto. Il resto? È chiacchiericcio fangoso che lascio al sito Dagospia di Luigi Bisignani...». Bisignani? Ancora lui? Il sindaco continua a ripetere che fu lui a farlo fuori da magistrato: chissà perché sotto processo per questa cosa, a Salerno, ci sono otto persone ma di Bisignani non v’è traccia.

di Peppe Rinaldi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    13 Novembre 2011 - 20:08

    Ho navigato con il Comandante per qualche mese,e poi ho continuato sulle petroliere come macchinista navale per parecchi anni.Parlo 4 lingue,il Napoletano no,ma lo posso imparare in breve tempo.Per 32 anni sono stato all'estero ma purtroppo ho dovuto rientrare in Italia.Hanno assunto Rumeni & compagnia cantante.Sa,costano poco.Se sapevo di finire in questa maniera sarei andato a raddrizzare banane oppure avrei valutato l'opzione di fare la riga di mezzo nei chicchi di caffè che mi fecero per il Brasile.Sicuramente mi sarei fermato anche in mezzo ai cannibali se mi si fosse presentata l'occasione per non tornare MAI piu in questo paese di M****da. Mi rivolgo a lei in quanto governatore di una parte che non è Italia ma Africa,in quanto mi troverei a mio agio senza ombra di dubbio.Ed in Africa le ripeto,ci sono stato per 3 decenni.Mi andrebbe ottimamente bene anche la Calabria Saudita.Sig.Gigetto,puo' fare qualcosa? Sentitamente la saluto cordialmente.

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    13 Novembre 2011 - 20:08

    Ho navigato con il Comandante per qualche mese,e poi ho continuato sulle petroliere come macchinista navale per parecchi anni.Parlo 4 lingue,il Napoletano no,ma lo posso imparare in breve tempo.Per 32 anni sono stato all'estero ma purtroppo ho dovuto rientrare in Italia.Hanno assunto Rumeni & compagnia cantante.Sa,costano poco.Se sapevo di finire in questa maniera sarei andato a raddrizzare banane oppure avrei valutato l'opzione di fare la riga di mezzo nei chicchi di caffè che mi fecero per il Brasile.Sicuramente mi sarei fermato anche in mezzo ai cannibali se mi si fosse presentata l'occasione per non tornare MAI piu in questo paese di M****da. Mi rivolgo a lei in quanto governatore di una parte che non è Italia ma Africa,in quanto mi troverei a mio agio senza ombra di dubbio.Ed in Africa le ripeto,ci sono stato per 3 decenni.Mi andrebbe ottimamente bene anche la Calabria Saudita.Sig.Gigetto,puo' fare qualcosa? Sentitamente la saluto cordialmente.

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    11 Novembre 2011 - 22:10

    Traduco napoletano italiano ,offresi.

    Report

    Rispondi

  • roby347

    11 Novembre 2011 - 19:07

    oltre ai figli,a Napoli i parenti non sono serpenti ma....piezze 'e core!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

blog