Cerca

Il Cav torna assediato dai pm Oggi si comincia con Ruby

Un mese da incubo per l'ex premier. Berlusconi a processo per sexgate, Mills (28 novembre), Unipol (5 dicembre) e diritti tv

Il Cav torna assediato dai pm Oggi si comincia con Ruby
Niente più legittimo impedimento. Con le dimissioni da Palazzo Chigi, l'ex premier Silvio Berlusconi si scopre nudo di fronte all'assalto della magistratura. Lunedì comincia un mese durissimo per il Cavaliere, con le Procure milanesi e romane pronte a tornare alla carica su più fronti. Sei i processi in corso, quattro sotto la Madonnina e due nella Capitale: Ruby, diritti Mediaset, Mills e Unipol da una parte, ancora diritti Mediaset dall'altra. Si comincia oggi, con il processo a Fede, Mora e Minetti (branca del processo Ruby) e un'udienza tecnica del Rubygate che verrà riaggiornata a mercoledì: l'ex premier è accusato di concussione e prostituzione minorile. Sempre lunedì, ma di pomeriggio, riparte anche il processo sui diritti tv di Mediaset, con Berlusconi accusato di frode fiscale. Il processo più a rischio prescrizione è quello Mills: a gennaio si dovrebbe arrivare a sentenza di primo grado, saranno tappe forzate. Il leader Pdl, a giudizio per corruzione, comparirà davanti ai pm il 28 novembre. Il 5 dicembre è la volta del processo Unipol, con il Cav che comparirà davanti al Gup Domanico per rispondere di concorso in rivelazione di segreto d'ufficio per la telefonata del 2005 tra Fassino e l'allora numero 1 Unicredit Consorte pubblicata sul Giornale. Possibile l'archiviazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • emilioq

    21 Novembre 2011 - 07:07

    Come volevasi dimostrare! Perché non si dedicano ai milioni di casi irrisolti per dare dignità alle famiglie offese da crimini le cui pratiche giacciono impolverate nei corridoi delle loto tane? Cercate di lavorare seriamente una buona volta invece di correre dietro alle puttanate!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • taccodighino

    21 Novembre 2011 - 01:01

    Sic transit gloria mundi

    Report

    Rispondi

  • cuciz livio

    20 Novembre 2011 - 23:11

    Con tutti i problemi che abbiamo ,per i giudici di Milano esistono solo la "passera" e gli affari del Berlusconi ?. Se la Signora Bocassini usasse un pò di più la sua di passera, ci stresserebbe di meno con le sue cazzate.Sei processi che finiranno come sempre nel nulla e tutto per sputtanare un soggetto politico sgradito al pool (sai che geni, negli anni settanta erano quelli che chiedevano a gran voce in piazza il sei politico e la fantasia al potere,....ed io come un pirla studiavo ....e lavoravo). Mi chiedo come degli extraparlamentari in gioventù ,siano diventati dei patetici Torquemada in (andro)-menopausa. N:B: Non ho mai votato Berlusconi ma la prossima volta penso che lo farò per reazione.

    Report

    Rispondi

  • fdrebin

    20 Novembre 2011 - 19:07

    Provo a spiegartelo con un esempio: un ladro piu' un altro ladro fanno due ladri, non fanno zero ladri.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog