Cerca

Per la procura sono "vittime" Così vivevano le Olgettine

Dalla Polanco alle gemellino De Vivo, tutte le ragazze legate alle cene ad Arcore. Ecco chi sono e le loro storie

Per la procura sono "vittime" Così vivevano le Olgettine
Da una parte gli imputati, accusati di induzione  e favoreggiamento della prostituzione anche minorile: la consigliera regionale della Lombardia, Nicole Minetti, il direttore del Tg4, Emilio Fede, e l'agente dei vip, Lele Mora. Dall'altra le parti civili, ovvero coloro che si sono già costituite nel processo al fine di ottenere il risarcimento per danni morali e materiali subiti nelle cene di Arcore. E poi, nel mezzo, ci sono le altre 29 ragazze. Quelle che confermano di essere state nelle ville di Silvio Berlusconi ma che riferiscono di "semplici cene tra amici". Quelle coinvolte nel presunto giro di prostituzione legato alle feste di Arcore ma che smentiscono ogni tipo di rapporto sessuale con il Cavaliere. Quelle che ora, dopo perquisizioni ed intercettazioni, sono chiamate dal Tribunale di Milano a costituirsi "parti offese" nel processo del caso Ruby. In pratica, le ragazze sarebbero vittime di Berlusconi. Ma chi sono veramente le Olgettine? Ecco la storia di alcune di loro.


Iris Bernardi - Nata il 29 dicembre 1991 in Brasile, legalmente residente con la famiglia a Forlì. Inizia giovanissima (a quindici anni) a frequentare le passerelle. Fa la barista, è una grande appassionata di pallavolo. A 17 anni si trasferisce a Milano in cerca di fortuna ed entra nel giro delle hostess per le Fiere. Il caso di Iris è stato paragonato a quello della marocchina Ruby perché dalle intercettazioni emerge il dubbio che la ragazza si sia recata ad Arcore ancora 17enne. Il 29 dicembre 2009 è infatti la data in cui la brasiliana compie 18 anni. Pochi giorni prima della data in cui iniziano le investigazioni telematiche, in cui i cellulari delle ragazze vengono messi sotto controllo e, a posteriori, vengono ricostruiti i loro spostamenti.

Le gemelle De Vivo -
Imma ed Eleonora. Nate a Napoli l'8 febbraio 1982. Sono due gemelle note nel mondo dello spettacolo. A loro è attribuita un'assidua frequentazione delle ville di Silvio Berlusconi. Ma loro hanno sempre smientito ogni tipo di rapporto a pagamento con il padrone di casa. "Solo chiacchere inutili per colpire il presidente del Consiglio", avevano dichiarato in merito ai presunti festini a luci rosse.

Barbara Guerra -  Showgirl, ex concorrente del programma La fattoria, ex fidanzata di Mario Balotelli. Dei presunti festini ad Arcore pare detenga il primato di presenze. Nata il 16 maggio 1978 in provincia di Como, anche lei è una delle domiciliate in via Olgettina 65. Di lei ci sarebbero alcune foto che la ritraggono poco vestita nella residenza di Villa San Martino.

Maria Esther Garcia Polanco -  Detta Maristell. Nata il 23 dicembre 1980 nella Repubblica Dominicana, domiciliata a Milano in via Olgettina 65. Showgirl in diverse trasmissioni, ex Pupa della trasmissione La Pupa e il Secchione. Nell'agosto 2010 è stata coinvolta in uno scandalo di droga con il suo convivente dominicano, Ramirez De La Rosa, bloccato a Milano il 3 agosto 2010 con dodici chili di cocaina: 2,8 chili sono stati sequestrati nella cantina dell'appartamento della coppia in via Olgettina 65. Vanta un rapporto di amicizia con la consigliera regionale Nicole Minetti e conferma la sua presenza in diverse cene a casa di Silvio Berlusconi. Ma le definisce "cene eleganti".

Alessandra Sorcinelli - 
Ventidue anni. Showgirl. Ha partecipato a diverse trasmissioni televisive tra cui Uomini e Donne. E' stata la madrina del programma tv Affari Tuoi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cavallotrotto

    22 Novembre 2011 - 15:03

    proprio vero i magistrati fanno pena, l'invidia o l'imbecillità dimora nei tribunali

    Report

    Rispondi

  • fdrebin

    22 Novembre 2011 - 13:01

    Ma non erano solo cene eleganti, con al piu' un po' di coca light? Adesso sono diventate "olgettine"? Ma credete che non ci ricordiamo cosa titolavate in pieno scandalo?

    Report

    Rispondi

  • gian60

    22 Novembre 2011 - 10:10

    E' proprio vero che non c'è .... peloso più di chi vuol essere e/o si sente peloso! Ma perchè non si vogliono vedere le cose nella loro sconcertante ed elementare realtà? E' la semplice legge della domanda e dell'offerta: per avere qualcosa devi dare qualcosa. A questo punto qualcuno e sottolineo "qualcuno" (o forse i più?) osa, ovvero adotta scorciatoie. E sulla scorciatoia si trova sempre un'altro qualcuno che può anche essere .....un gatto e/o una volpe .....che indicano la ...... scorciatoissima! Chi è colpevole: lo scorciante (perchè ha intrapreso quella strada?) o chi sembra fargli (e talvolta fa) un favore? E' la vita gente, per vivere occorre mangiare e di gourmets affamati è pieno il mondo! Si, però, si dirà: e l'etica e la morale, blablabla, dove le mettiamo? Ma se in giro ce ne fossero ancora in massa critica, saremmo in una società qual'è la nostra attualmente? Chi di tali qualità ne possiede in buona fede, ne ha da remare contro-corrente.....!!

    Report

    Rispondi

  • endrius79

    22 Novembre 2011 - 10:10

    Berlusconi avrà anche fatto la sua parte...ma definire queste delle vittime mi fa un pò ridere visto che ai festini ci sono andate con le proprie gambe in cerca di €€€ e magari di qualche posto in tv o su qualche poltrona. Direi che ora i piranha cercano di mangiarsi il vecchio squalo ma non sono problemi miei. A me basta che tutte ste cose private abbiano finalmente smesso di essere trasformate in affari di Stato.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog