Cerca

Lo striscione al liceo di Marta: "Scattone assassino"

Uno striscione davanti al Cavour in segno di protesta contro l'incarico di supplenza al responsabile della morte della studentessa

Lo striscione al liceo di Marta:  "Scattone assassino"

Un gruppo di giovani di Lotta Studentesca ha esposto stamattina uno striscione fuori al liceo Cavour con su scritto "Scattone assassino". "Siamo rimasti all'entrata del liceo per circa mezz'ora - spiega Francesco di Lotta studentesca - in segno di protesta contro l'incarico di supplenza nell'istituto di Scattone (l'ex assistente universitario della Sapienza condannato per l'omicidio di Marta Russo). "Per noi Scattone ha diritto di trovare lavoro - ha aggiunto - ma non può certo svolgere un incarico di questo tipo perchè non è un modello per i giovani. Gli studenti del Cavour hanno avuto reazioni diverse nei confronti della nostra iniziativa: c'è stato chi ci ha chiamato 'eroi' e chi si è detto stanco di questa storia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    30 Novembre 2011 - 09:09

    della vita,dei morti,della sofferenza di chi con 5 anni dati per la scomparsa della loro figlia, sino alla loro morte,non la vedranno mai più,il senso di una dignità non avuta da uno,che sarebbe "esempio educante " con certe premesse,in più nella sede della sua vittima!E' un bravo docente,dicono,come se solo nozioni siano importanti,nella educazione,in cui ci si erge anche a critici di valori che non siano morali ecc...Mi chiedo quale critica possa esercitare questo tipo.Se vuole rifarsi una vita,almeno non in questo campo,ma uno privato,semmai,o almeno altrove.Ed ora mi aspetto che non cestiniate come al solito i miei commenti,non ho capito secondo quali criteri,se hanno basi di giusta critica o almeno di diritto a critica,se permettete commenti.

    Report

    Rispondi

blog