Cerca

Vernice e scritte antifasciste sulla tomba di Benito Mussolini

Raid vandalico nel cimitero. Il sindaco: "I nemici più grandi di Predappio si chiamano ignoranza e pregiudizio. Subito telecamere"

Vernice e scritte antifasciste sulla tomba di Benito Mussolini

"L'unico fascista buono è quello morto". E anche "Fascimo e clero complici corrotti". Queste le scritte comparse sulla tomba di Benito Mussolini al cimitero di San Cassiano in Pennino nel week end dell'inaugurazione della mostra "Predappio città del 900" nella casa natale del Duce che già aveva sollevato numerose polemiche. Oltre alle scritte gli ignoti antifascisti hanno provveduto a sporcare di vernice bianca la porta d'ingresso alla cripta.
Il sindaco di Predappio, Giorgio Frassineti, ha annunciato che nell'area saranno installate delle telecamere di videosorveglianza. "I nemici più grandi di Predappio - commenta il sindaco - si chiamano isolamento, pregiudizio, lettura distorta della Storia e, il più grande, ignoranza".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • korsetti

    30 Novembre 2011 - 18:06

    Se pensi veramente quello che hai scritto, abbi il coraggio di chiamare felloni anche chi va in giro con la magliette con raffigurato Che Guevara o con le bandiere rosse con falce e martello.

    Report

    Rispondi

  • jacksony

    29 Novembre 2011 - 20:08

    ...alla stessa stregua di quei fanatici che ogni anno vanno a commemorarne la dipartita del loro idolo a predappio vestiti in camicia nera, con labari, teschi e tibie incrociate e magari una bella scritta: me-ne-frego. Ho saputo che producono perfino un vino col nome e l'effigie di mussolini. Lo stesso avviene per il suo compare di sventure tedesco. Anche a lui sono dedicati ampi spazi con le effigi e i simboli che ne caratterizzarono la parabola politica, una bella collezione di teschi, croci uncinate, esse doppie runiche, croci celtiche, immancabile il vino. Tante cosucce, che hai savi significano solo ...francia o spagna...(pensate il sindaco di repdappio è del PD) che però ad altri ricordano campi di sterminio, fucilazioni, paesi dati alle fiamme, forse parenti morti. Su questo argomento non mi pare che si siano levate grida scandalizzate. Vandalismi per vandalismi appunto...e diciamolo che quello che conta è il giro economico che sta sotto ai tanti felloni...

    Report

    Rispondi

  • Il_Presidente

    29 Novembre 2011 - 20:08

    il solito vigliaccume rosso straccione. Si, quello che è per la libertà di espressione, di parola (ma solo se la pensi come loro), quelli che danno addosso alle forze dell'ordine vigliaccamente ed a volto coperto, quelli che invidiano e distruggono i beni altrui, che difendono clandestini e criminali balordi ecc ecc Da quella feccia non ci si può aspettare altro.

    Report

    Rispondi

  • Satanasso

    29 Novembre 2011 - 18:06

    Quando c'èra Mussolini,non esistevano i privilegi della Casta, La Mafia èra quasi debellata,non esistevano i delinquenti,adesso oltre ai nostri vengono anche dall'estero, Chi sbagliava pagava ecc...Stiamo meglio adesso con la Democrazia? Non credo !

    Report

    Rispondi

blog