Cerca

Anche la Cei contro il prof: Misure necessarie, non eque

I vescovi italiani criticano la manovra del premier Monti. Monsignor Bregantini: "Si poteva fare di più, soprattutto sui redditi alti"

Anche la Cei contro il prof: Misure necessarie, non eque

Per Mario Monti è già finito il tempo dell'appoggio incondizionato. Quello presentato come salvatore della patria ora fa i conti con la dura realtà di una manovra lacrime e sangue. Il Pdl mugugna, il Pd fa distinguo e fin qui tutto normale. A sorprendere di più è però la reazione della Chiesa. La Conferenza Episcopale Italiana, per bocca di monsignor Giancarlo Bregantini, ha definito la manovra "necessaria" ma ha anche aggiunto che "poteva essere più equa". Secondo il responsabile della Commissione Cei per i Problemi sociali e il Lavoro "Si è fatto ancora poco. Si sono fatti passi ma potevano essere ancora più equanimi". Il dito è puntato "sui redditi alti", che secondo i vescovi sono stati risparmiati dal governo dei tecnici. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antari

    06 Dicembre 2011 - 12:12

    da subito, come tutti.

    Report

    Rispondi

  • GMTubini

    05 Dicembre 2011 - 21:09

    Di coraggio ce ne vuole anche a sparare bischerate a palle incatenate come fa Lei. Chi Le ha detto che la Chiesa non paga tasse?! L'ha sentito al circolo Arci-balla del Suo paese o alla riunione mensile della Loggia del Grande Occidente di Rito del Molare Cariato di cui Lei è il Gran Maestro?

    Report

    Rispondi

  • Angeli1951

    05 Dicembre 2011 - 18:06

    Per una associazione esente da tasse e che partecipa alla spartizione del bottino fiscale, affermare che l'ulteriore estorsione statale non sia equa: ci vuole un bel coraggio! O forse impudente indecenza!

    Report

    Rispondi

  • ralph

    05 Dicembre 2011 - 14:02

    La prima cosa da fare per renderla più equa sarebbe stata sottoporre ad ICI anche i beni della Chiesa non adibiti al culto. Su questo al CEI non ha nulla da obiettare?

    Report

    Rispondi

blog