Cerca

Minzolini è rinviato a giudizio. Lui: "Società di trogloditi"

Spese Rai, il direttore del Tg1 a giudizio: accusato di aver sforato il budget di 65 mila euro. Lo sfogo del Direttorissimo

Minzolini è rinviato a giudizio. Lui: "Società di trogloditi"

Il direttorissimo del Tg1, Augusto Minzolini, è stato rinviato a giudizio per peculato in relazione all'inchiesta sulle spese Rai sostenute con la carta di credito aziendale. Il rinvio a giudizio è stato deciso dal gup Francesco Patrone, che ha accolto la richiesta del procuratore aggiunto Alperto Caperna. Il processo prenderà così il via il prossimo 8 marzo davanti ai giudici della sesta sezione penale del tribunale di Roma.

Minzo: "Società di trogloditi" - Il giornalista è accusato di peculato per aver sforato nell'arco di 14 mesi il budget a sua dispsizione per una cifra vicina ai 65mila euro. La somma, per inciso, è già stata restituita dal direttore all'azienda. Dopo la notizia del rinvio a giudizio la reazione di Minzolini: "Volevano farmi saltare dalla direzione del Tg1 già quando c'era il voto di fiducia al Senato il 14 dicembre 2010. Quello che non sopporto di questa vicenda è che vengono utilizzati strumenti del genere per raggiungere l'obiettivo. Questo vi dà l'idea della società di trogloditi in cui viviamo. Mauro Masi (ex dg della Rai, ndr) in questa vicenda è stato un pusillanime, uno leggero perché per due anni l'azienda non mi ha contestato nulla".

Cambi al vertice - Minzolini, insomma, è accertchiato. Le voci circa la sua sostituzione alla direzione del telegiornale della rete ammiraglia di Viale Mazzini si rincorrono da tempo: secondo le indiscrezioni più accreditate, in pole position per fargli le scarpe ci sarebbe Mario Calabresi, attuale direttore del quotidiano torinese La Stampa. Nei giorni scorsi il presidente della Rai, Paolo Garimberti, non aveva nascosto il suo disagio per la direzione di Minzolini, e pur augurandosi ufficialmente al rinvio a giudizio del Minzo perché sarebbe "un danno d'immagine all'azienda", con la nuova bordata del rinvio Garimberti avrà vita più facile nel cercaro di rimuoverlo dal timone del Tg1.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frankie stein

    07 Dicembre 2011 - 08:08

    Possibile che, Minzolini a parte, ammuffito, ormai innocuo come il suo burattinaio, non lasci spazio ( neanche un angoletto) in queste pagine ad un vero malaffarista in tanfo di camorra come Cosentino? Neanche un cenno di solidarieta'? Vabbe', mi rassegno...

    Report

    Rispondi

  • uomo-qualunque

    06 Dicembre 2011 - 20:08

    Il mio nick stà agli antipodi degli esseri “superiori” da lei rappresentati in questo forum. E lo “dimostrano” le sue espressioni “Lei poi è anche ignorante..”, “lei è una capra che ha perso la sua guida ..”, bene, la contrasto con l’educazione che lei non ha: lei mi fa pena. Poi non si è degnato di rispondermi, tipica della SX del resto. Io dico che sia Minzolini che Garimberti sono ENRAMBI pagati con soldi publici, lei fugge alla domanda con: ..ha meno potere di Masi. Poteri di Garimberti? Ha un ottimo megafono, guardi la nota (2 ultime righe), la RAI ha “danno d’immagine con Minzo”, stà preparando l’orticello perche le SX, (caprette buone, vero?) pascolino. Masi, voluto da Berlusconi? Certo, e a Riotta chi lo ha messo quando governava l’Unione? sua cugina?DA SEMPRE il TG1 è stato il canale del governo, D’Alema compreso, solo adesso non può esserlo, perché? Aspetto risposta a questa domanda concreta.

    Report

    Rispondi

  • valerio5

    06 Dicembre 2011 - 18:06

    cosi come minzolingua,con il suo sodale masi,hanno fatto aum aumma,di comune accordo, ma evedentemente qualcosa non ha funzionato, ora caro minzolingua sei pregato di dirigerti verso l'uscita. altra dimostrazione del significato del PDL= PARTITO DEI LADRI. visto che pago il canone pretendo che tutta la dirigenza della rai si accomodi all'uscita. GRAZIE

    Report

    Rispondi

  • feltronzi

    06 Dicembre 2011 - 18:06

    nick di gianniniana memoria che tradisce un presappochismo preoccupante. Lei poi è anche ignorante. Oppure ci fa. In ogni caso lei è una capra che ha perso la sua guida e ora pascola a ramengo mangiando cactus al posto di erbetta. Quindi secondo lei Garimberti avrebbe gli stessi poteri di un direttore generale (Masi, voluto da Berlusconi)? Garimberti poi è un Presidente senza poteri essendo in minoranza nel Cda della Rai (maggioranza della destra per numero di consiglieri). Sempre secondo lei Garimberti ci costerebbe alla pari di Ferrara, Vespa e Minzolini, i fedeli servitori dello statista di Hardcore? Intende paragonare il Tg3 al Tg1? Oggi la distanza in termini di audience si è ridotta, ma solo perchè Minzolini ha trasformato il Tg nazionale, da sempre campione di ascolti, in bollettino d'informazione del Presidentissimo Berlusconi, che a sua volta ringraziava con un bel direttorissimo. E mandi via Santoro facendo un favorissimo a Mediaset? Uomo-qualunque vatti a fare un giro vai..

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog