Cerca

Ma Caserta già lo rimpiange "Adesso chi ci protegge?"

Ai microfoni di Sky c'è chi non nasconde la delusione per l'arresto: adesso che il boss è in manette molti hanno paura del futuro

Ma Caserta già lo rimpiange "Adesso chi ci protegge?"

"E adesso chi ci protegge?" Adesso che il boss dei boss è stato catturato, adesso che Michele Zagaria è stato catturato in casa sua, c'è chi ha paura. Al giornalista di Sky che chiede reazioni alla gente di Casal di Principe c'è chi non nasconde la delusione. Ma com'è possibile? Perché una notizia come quella dell'arresto del capo dei clan non scatena reazioni di gioia (che pure ci sono state)?

L'arresto da Zagaria fa paura perché adesso nessuno sa cosa esattamente quello che succede. E i casalesi si sentono esposti agli eventi, meno protetti dalla presenza seppur da latitante del capo dei capi. Per chi non conosce quelle zone è difficile capire, ma per molti la presenza di Zagaria rappresentava una garanzia di sicurezza e tranquillità sul territorio: finché c'era lui nessuno dall'esterno poteva dettar legge a Casal di Principe. Nessun altro camorrista poteva neanche pensare di mettere piede nella zona dei casalesi, nessuno poteva far nulla senza che gli uomini del boss fossero d'accordo. Adesso che cosa accadrà? Si aprirà una lotta per la successione all'interno del clan? O si scateneranno gli appetiti famelici di alri clan? Insomma, la gente non sa bene quello che l'aspetta per questo c'è chi preferisce non commentare l'arresto di Zagaria e chi, addirittuta, dice: "E adesso chi ci protegge?". Come se a finire in manette fosse stato un poliziotto e non un camorrista.

 

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    08 Dicembre 2011 - 18:06

    SIGNIFICA CHE LO STATO NON FA NON SOLO NULLA DI CIO' E VIENE RIMPIAZZATO,in più non protegge INVECE lui,STATO,IL RESTO della popolazione con altri ideali,,da questa SPECIE di deus ex machina. Meditate gente,meditate! E VOI di Libero,pubblicate!!

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    07 Dicembre 2011 - 23:11

    ...quelli che si indignano più di tutti...La Carta non si tocca! Sono prorio quelli...il Cornacchia del "Non ci sto"! Ed il Pampalugo,dalla amnesia totale,che manco sanno ancora oggi,come mai è sparito il 41bis. Eppure era noto a tutti che i capi-mafia continuavano a dare le dritte comunque.Ma che Paese è mai questo? Pare di vivere in un pianeta costruito alla rovescia!

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    07 Dicembre 2011 - 19:07

    Definizione data dall'Economist al suditalia e..direi azzeccata. Cosa hanno da preoccuparsi i casalesi per l'arresto dei boss, di restare senza lavoro forse ? Si è sempre saputo che i boss dettano gli ordini anche dal carcere , suvvia tranquilli, tutto sarà come prima che volete che cambi ?

    Report

    Rispondi

  • raucher

    07 Dicembre 2011 - 18:06

    Mi duole affermare la mia convinzione : a certe situazioni non c'è rimedio civile che tenga. Fanno cascare le braccia a un santo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog