Cerca

L'attentato contro Equitalia: nasce sul web "Forza bomba"

La notizia dell'ordigno fa esplodere su internet la rabbia di molti cittadini contro l'aumento delle tasse

L'attentato contro Equitalia: nasce sul web "Forza bomba"

Per uno che diffonde su Internet il manualetto di consigli su «come difendersi da Equitalia, cartelle esattoriali e pignoramenti» ma pacificamente e a suon di carte bollate, decine di altri prediligono invece la violenza e gli epiteti di «strozzini» e «cravattari» indirizzati «contro i gabellieri coi superpoteri».
C’è chi getta benzina sul fuoco semplicemente citando un fatto di cronaca, che in altri tempi non avrebbe suscitato troppa attenzione. Ma stavolta la notizia sul malato di Alzheimer, che ha perduto la propria casa per non aver pagato 63 euro, precede naturalmente un sottotitolo: bufera su Equitalia.

Guarda su LiberoTv il video del vicedirettore Pietro Senaldi "Il clima di odio contro il fisco"

Secondo un’analisi della Cgia di Mestre, giunta ieri puntualmente nelle redazioni, «è di quasi 9 miliardi di euro (precisamente 8,8 miliardi) il “bottino” recuperato nel 2010 da Equitalia, “grazie” all’azione di riscossione coattiva esercitata sui cittadini contribuenti italiani». In pratica, alzi la mano chi non ha ricevuto una raccomandata con tanto di intimazione di pagamento, mentre «le aziende private italiane avanzano dallo Stato 70 miliardi di euro di mancati pagamenti», sostiene Giuseppe Bortolussi, presidente degli artigiani mestrini.

Infatti, sono principalmente le istituzioni a condannare l’attentato che ieri ha causato il ferimento di Marco Cuccagna, direttore generale dell’ente che si occupa di riscossioni. Al popolo della rete, le espressioni di solidarietà sembra non si addicano. Internet è luogo di minacce e accuse anonime. Perciò ci si identifica più con i «sessanta milioni di indagati alla ricerca di un alibi» che con la vittima del pacco bomba.

Insomma, almeno a parole i terroristi godono di un consenso allarmante se qualcuno, riferendosi a Equitalia,  non si stupisce «che qualche disperato li faccia saltare in aria... la gente non ne può più di sto gioco al massacro». Sono anziani, per lo più, coloro che twittano: «Cosa si pensa di risolvere facendo così. Che tristezza». Ma ormai la folla si è scatenata.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianko

    02 Gennaio 2012 - 14:02

    ricordiamo che le più importanti rivoluzioni (francese, inglese, americana, ecc..) sono scoppiate x le troppe tasse e che 200 anni fa a Milano il "ministro delle tasse" (napoleonico) G. Prina fu linciato in modo orrendo ( finito a ombrellate dopo essere stato scaraventato dalla finestra) eh.. non ci sono più i milanesi di una volta (o mancano gli ombrelli?)

    Report

    Rispondi

  • brunocamerin

    12 Dicembre 2011 - 08:08

    Ho provato una subdola soddisfazione al leggere della bomba ad Equitalia. Se continuano cosi' anche la gente per bene comincera' a mettere in atto azioni violente.non capiscono che non ce la facciamo piu' a sopportare metodi di stato di polizia fiscale.-

    Report

    Rispondi

  • Al-dente

    12 Dicembre 2011 - 00:12

    L'avevo previsto che ci avrebbero portato alla stessa situazione della Grecia, solo che in Italia sarà mille volte peggio! Una volta aperto il vaso di Pandora non lo si potrà più richiudere. I nostri politici stanno facendo di tutto per farlo aprire e la gente si è ormai stufata di loro e delle loro falsità. Quello che potrebbe scatenare la folla sta avvenendo in Parlamento con il rifiuto del taglio di soli 5.000 euro su 14.000 mila euro che i parlamentari prendono, mentre alla gente viene chiesto di sopravvivere con pensioni di fame ulteriormente decurtate e con l'ICI sulla prima casa che è un bene primario su cui nessuno dovrebbe pagare un bel niente. Per non parlare delle tasse indirette con l'aumento dei carburanti e altro. Con i 9.000 euro restanti ai parlamentari chiunque potrebbe fare una bella vita, viaggiare, mantenere ben due famiglie e così via. Invece i parlamentari rifiutano e traccheggiano, non si rendono conto che il vaso di Pandora si sta per aprire.

    Report

    Rispondi

  • oreste_incazzato

    11 Dicembre 2011 - 19:07

    L'unico sistema per toglierci dai c... questi politici e la struttura burocratica dello stato che li supporta è smettere di fare acquisti importanti (automobili, moto, case, etc.) e ridurre tutte le spese al minimo a meno che non si sia veramente impediti a farlo. In questo modo crollerà brutalmente il gettito IVA che tiene in piedi la baracca e Monti o qualsiasi altro piripacchio al posto suo dovranno gettare la spugna. Mi rendo conto che è molto distruttivo ma è l'unico modo per liberarci, molto più efficace delle bombe

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog