Cerca

Alla figlia solo avanzi di cibo Arrestati genitori-aguzzini

Dodicenne costretta a fare lavori domestici, poteva rivolgersi a mamma e papà dicendo "comandi" e mangiava in piedi

Alla figlia solo avanzi di cibo Arrestati genitori-aguzzini

A dodici anni trattata come una schiava dai suoi genitori aguzzini. Costretta a svolgere i lavori domestici a testa bassa senza mai poter guardare in volto i genitori ai quali si doveva rivolgere dicendo "comandi" e se non faceva quello che le ordinavano veniva picchiata, seviziata e lasciata sul balcone in slip e maglietta. Vittima di una coppia di genitori trentasettenni - la madre di origine ecuadoriana il padre albanese residenti a Rapallo - la loro figlia di appena dodici anni. La ragazzina poteva mangiare gli avanzi dal piatto dei genitori o dalla pentola ma solo in piedi e dopo che la coppia aveva terminato i pasti. I due genitori-aguzzini la mandavano a scuola saltuariamente e quando dalla scuola chiedevano spiegazioni per le assenze i genitori si giustificano dicendo che la figlia non aveva voglia e si alzava dal letto a fatica. Gli agenti del commissariato di Rapallo hanno arrestato la coppia a seguito di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Chiavari Mauro Amisano dopo che il pm Gabriella Dotto aveva chiesto l’immediato arresto. La madre e il padre della giovane vittima devono rispondere dei reati di riduzione in schiavitù e sequestro di persona.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    12 Dicembre 2011 - 23:11

    tutto quello che accade altrove,non lo vedono e non sparano i loro soliti vituperi.

    Report

    Rispondi

  • raucher

    10 Dicembre 2011 - 22:10

    Via di qua, se ne tornino al loro paese d'origine, di delinquenti ne abbiamo troppi.

    Report

    Rispondi

  • semovente

    10 Dicembre 2011 - 17:05

    A questi farabutti quale trattamento verrà riservato non nell'immediato ma ne futuro. Loro devono vivere a pane ed acqua fino alla fine dei loro giorni.

    Report

    Rispondi

blog