Cerca

Fa una strage di senegalesi Firenze, è rivolta immigrati

Un italiano di 50 anni ammazza due vu cumprà in centro. Braccato dalla polizia, si spara. Corteo spontaneo di africani, monta la protesta

Fa una strage di senegalesi Firenze, è rivolta immigrati
Li è andati a cercare nel mercato di piazza Dalmazia a Firenze dove avevano un banchetto. Ha tirato fuori la sua Magnum 357 e ha sparato tre colpi: uno per ognuno di quei senegalesi che odiava tanto. Due sono morti sul colpo, uno è rimasto gravemente ferito. Non appagato è salito sulla sua Polo grigia ed è andato a cercarne altri al mercato centrale di San Lorenzo. Qui è riuscito solo a ferirne due prima di rifugiarsi nel parcheggio sotterraneo. Braccato dai poliziotti, Gianluca Casseri (leggi il suo identikit) ha deciso di mettere fine anche alla sua vita e con la stessa arma con la quale aveva ucciso e ferito gli immigrati si è ammazzato sparandosi alla gola. Anche un agente sarebbe rimasto ferito durante un conflitto a fuoco nel parcheggio. A mettere sulle sue tracce la forze dell'ordine erano stati alcuni testimoni della prima sparatoria. Un edicolante aveva anche cercato di bloccarlo mentre scappava ma lui gli aveva mostrato la pistola minacciandolo. Qualcuno ha preso la targa della vettura con cui l'omicida è arrivato ed è poi ripartito e una persona è riuscito perfino a scattare delle foto con un telefonino.



La protesta dei vu cumprà - Oltre un centinaio di senegalesi dopo la strage di via Dalmazia si è radunato davanti al luogo in cui due loro connazionali sono stati uccisi. I corpi delle vittime erano ancora stesi a terra, ricoperti da teli blu. «Vergogna, vergogna», sono alcune delle frasi di protesta urlate dai senegalesi e molti discutono fra loro cercando di ipotizzare il perchè di quella che è una vera e propria esecuzione.  Da piazza Dalmazia gli immigrati si sono spostati in corteo verso il centro. Durante il percorso sono stati raggiunti dalla notizia del nuovo ferimento di altri due senegalesi al mercato di San Lorenzo e gli animi si sono ulteriormente surriscaldati. Quando i partecipanti al corteo hanno poi saputo che il killer si era sparato ed è morto, hanno chiesto di vederne il corpo per essere certi della notizia che veniva loro data. Nei pressi della stazione di Santa Maria Novella il corteo ha gettato a terra qualche motorino, cartelli stradali e cestini dei rifiuti.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Darkside

    14 Dicembre 2011 - 18:06

    del mio commento e di altro simili al mio dimostrano di essere l'esempio vivente di quanto sostengo. L'italico pensiero del "tanto non è successo a me" ha creato questo stato di cose. Non dico che tutti gli immigrati sono da eliminare, dico solo, per l'ennesima volta, che non deve essere il gesto di un folle a muovere gli animi dei cittadini. Tutti a tirare fuori nazismo e razzismo in casi come questi ma vorrei vedere se un immigrato o chiunque altro uccidesse qualcuno a voi caro che fareste. Gli dareste un bel bacione o gli fareste saltare la testa? Se si spara un imprenditore sicuramente direste che è un evasore in meno. Datemi pure del nazista ma la vostra ipocrisia è molto più pericolosa. Saluti.

    Report

    Rispondi

  • Il_Presidente

    14 Dicembre 2011 - 13:01

    questi "migranti" non dovrebbero entrare tutti quì, in Italia. Cosa li trattiene dall'andarsene altrove? Forse che i Paesi seri importano solo gente qualificata,perbene,regolare,con casa&lavoro regolari? Soo quì raccattiamo di tutto.

    Report

    Rispondi

  • biri

    14 Dicembre 2011 - 08:08

    A chi dice che abbiamo lasciato entrare "la feccia del mondo": non ce n'era alcun bisogno, certi commenti apertamente nazisti che si leggono qua chiariscono senza ombra di dubbi che la feccia del mondo era già qua, impegnata a giustificare un bastardo assassino nazista.

    Report

    Rispondi

  • lucas27

    14 Dicembre 2011 - 02:02

    quando si combinano paranoia (la tendenza mentale a convincersi che qualcosa ci minaccia dall'esterno) e ideologia possono succedere tragedie come queste. Tra i precedenti commenti ce ne sono alcuni (darkside, mab, migpao, franziscus, pincruise) che giustificando il folle che ha sparato condividono con lui l'ideologia e forse in parte anche la tendenza paranoica. d'altronde questo giornale ha molte volte dato prova di diffondere pregiudizi odiosi contro gli stranieri

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog