Cerca

L'identikit dell'assassino: solitario vicino a Casapound

Chi è Gianluca Casseri, il killer di Firenze: identificato a due manifestazioni di estrema destra, appassionato di letteratura e fantasy

L'identikit dell'assassino: solitario vicino a Casapound

Un tipo "solitario", che viveva sulle montagne intorno alla sua Postoia e che da poche settimane si era trasferito a Firenze. Così alcuni membri di Casapound Firenze descrivono Gianluca Casseri, lo studioso ed appassionato della cultura della destra europea, che ha ucciso due senegalesi e feriti altri tre in una folle sparatoria in centro a Firenze prima di suicidarsi con un colpo di Magnum 357 alla gola. Nato nel 1961 a Pistoia, in passato è stato identificato due volte dalla polizia nel corso di altrettante manifestazioni dell'organizzazione di estrema destra Casapound.

Da Dracula a Pound - Sul web Casseri è piuttosto presente: è stato uno degli animatori del Centro Studi La Runa, il cui sito ha pubblicato alcuni suoi scritti sul folklore nordico-germanico. Nel 2001 ha fondato il periodico di letteratura La soglia, in cui tornano gli stessi temi e gli stessi riferimenti culturali: numeri monografici dedicati a Conan il Barbaro, il conte Dracula, Tolkien (l'autore del Signore degli anelli), Lovecraft (penna di culto della fantascienza e anticipatore del genere fantasy). Suoi autori di riferimento sono Ezra Pound, Friedrich Nietsche, Julius Evola, Adriano Romualdi, storico e teorico del neofascismo italiano morto nel 1973 cui Casseri dedica un saggio pubblicato su Ideodromo di Casapound. Nel 2010 ha scritto insieme a Enrico Rulli il romanzo esoterico La Chiave del Caos (edizioni Il Punto d’Incontro), presentato come "una sorta di ludo alchemico nella Praga magica dell’imperatore Rodolfo II".

La reazione in Rete - Come spesso accade, è su Twitter che viaggiano più velocemente le reazioni e gli aggiornamenti. All'ashtag #sparatoria si danno ragguagli sulla viabilità e la sicurezza a Firenze. Dopo lo smarrimento iniziale, iniziano i commenti. C'è chi da subito mette in luce gli aspetti di xenofobia della "strage fascista". Il motivo è semplice. Casa Pound in un comunicato conferma che Casseri era un simpattizante "come ce ne sono centinaia a Firenze e migliaia in tutta Italia". E' un fuoco di fila contro l'estrema destra, che su siti di riferimento come Stormfront.org accende la polemica. Qualche simpatizzante parla di "complotto" perché il killer era un "intellettuale", altri esprimono "solidarietà", "rispetto e onore" a un compagno di lotta "razzista e negazionista". "Gli sbirri non ci sono mai quando un allogeno delinque oggi sono stati efficientissimi - scrive un iscritto al forum -, è la guerra etnica come aveva previsto Freda".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • buonavolonta

    13 Aprile 2014 - 14:02

    se il grande sogno dell'islam e quello di espandersi ebbene grazie a sti deficienti di europei ( incluso io beninteso) si sta avverando.... non ci vuole molto per capire che con la presenza sempre piu massiccia di estremisti sul territorio troveranno prima o poi unità e forze comuni per abbatttere GLI INFEDELI

    Report

    Rispondi

  • bombadil

    14 Dicembre 2011 - 07:07

    ..Nella saga di Tolkien ci sono alcune delle piu'belle pagine della letteratura mondiale:struggenti pagine che parlano di amicizia vera lealta'onore rispetto,quando la compagnia si separa,gli esseri che la compongono e che sono di razze diverse,si salutano sapendo che non si rivedranno piu'dopo aver sconfitto il male,e questoli rende tristi e malinconici..lealta' rispetto onore,le regole naturali di convivenza che mancano..un po' a tutti ...

    Report

    Rispondi

  • binder

    14 Dicembre 2011 - 03:03

    Triste giorno. Triste giorno per l'italia. Triste giorno per le famiglie senegalesi. Il finto uomo di destra era meglio se andava a fare una dieta dimagrante invece di intraprendere la strada del giustiziere della notte. Brutta storia, brutto uomo. Non mi meraviglierei se fosse stato scartato alla visita militare. Non c'e' peggior violento di chi vorrebbe essere e non puo'.

    Report

    Rispondi

  • colombo edoardo

    13 Dicembre 2011 - 21:09

    A giudicare dal tono dei commenti mi sembra che qui prevalga una sorta di isteria schizoide ; ma il fatto che questo si sia fatto saltare le cervella non vi pone delle domande sulle facoltà mentali di questa persona? Il razzismo che vige in Italia e di tutt’atra natura, e subdolo e dissimulatore ,per esempio far entrare i clandestini senza pretendere che siano identificati, senza sapere da quale paese provengono e sorvolare sul fatto che ogni volta che vengono fermati questi cambiano il nome ,il tutto per poi usarli come schiavi nel tavoliere e in tutte le località agricole del nostro mezzogiorno ridotti come i raccoglitori di cotone dell’Alabama primo ottocento

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog