Cerca

Firenze, è un 73enne l'uomo che sparò all'arcivescovo

Svolta nelle indagini: fermato uomo che ferì il segretario di monsignor Betori. Ha diversi precedenti. Sconosciuto il movente

Firenze, è un 73enne l'uomo  che sparò all'arcivescovo

Svolta nell'indagine sull'agguato del 4 novembre scorso all'arcivescovo di Firenze, monsignor Giuseppe Betori, e al suo segretario, don Paolo Brogi, ferito da un colpo di pistola all'addome. Una persona è stata fermata questa notte alle tre. Si tratta di Elso Baschini, 73 anni, originario di Udine, ma residente a Firenze. A lui, pluripregiudicato, residente nel quartiere dell'Isolotto, gli uomini della squadra mobile e della digos sono arrivati dopo aver ricostruito "il film" dell'agguato ai due religiosi e messo sotto torchio nella tarda mattinata di ieri un amico di Baschini. A niente sarebbe servito il suo tentativo di cambiare aspetto dopo l'agguato: si sarebbe anche tinto i capelli per evitare di essere collegato all'identikit ricostruito dalla polizia scientifica grazie alle testimonianze dell'arcivescovo e di don Paolo, e diffuso dagli inquirenti. Ancora sconosciuti i motivi che lo avrebbero spinto ad aggredire Betori nell'androne della curia fiorentina.

 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog