Cerca

Divorzio senza lite per evitare i controlli dell'erario

I giudici di Roma fotografano lo status patrimoniale per stabilire chi deve pagare gli alimenti. Così tutti si accordano prima

Divorzio senza lite per evitare i controlli dell'erario

Il Tribunale di Roma ha assunto la formula della cosidetta disclosure: a una coppia che vole divorziare viene ordinato di esibire un profilo completo della propria situazione economica. E non c'è scampo per nessuno: tutti costretti a mettere nero su bianco attività lavorativa e fonti di reddito, i redditi netti annui relativi agli ultimi tre anni, tutte le proprietà immobiliari, le proprietà di beni mobili registrati (comprese autovetture, barche, aerei), collaboratori domestici e relativa retribuzione, spese per mutui e finanziamenti. Insomma, un divorzio può trasformarsi in una fotografia dello stato patrimoniale che, per un evasore fiscale, potrebbe diventare pericolossissima. La separazione si trasforma così in un binario parallelo dove fare lotta all'evasione: se i giudici hanno bisogno di avere le idee chiarissime su di chi più disponga per stabilire su chi gravi l'onere di pagare gli alimenti, all'erario questi dati possono servire per stanare i furbetti. Ed ecco che così, come per magia, si moltiplicano i divorzi con accordo, senza lite. Tanto che il Tribunale capitolino "invita tutte le parti a intraprendere prima dell'udienza presidenziale un percorso di mediazione presso i centri presenti sul territorio per raggiungere un accordo con particolare riferimento alla tutela dell'interesse morale e materiale dei figli". Un percorso che si traduce in un risparmio sia per le parti, sia per la gisutizia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    22 Dicembre 2011 - 10:10

    a meno che......a questo punto,non si arrivi all'eliminazione del coniuge o ricorso a chil'ha visto,per sparizioni della propria metà.

    Report

    Rispondi

  • ikomelgar

    21 Dicembre 2011 - 16:04

    Lo stato in tv mostra 1 pubblicità che paragona a un virus coloro che evadono il fisco...Mi domando e lo stato che sperpera in modo barbaro cos'è??..a quale razza di virus potrebbe appartenere??? secondo me è uno dei virus più mortali al mondo.Anche il sangue ci sta togliendo...Chi evade sbaglia è vero..ma bisogna pur difendersi contro questo MOSTRO di nome è repubblica italiana,fondata sullo sperpero. Un artigiano o commerciante in un mese 20 giorni lavora per il sig.stato e il resto (gli spiccioli) lavora per la sua di famiglia,naturalmente i rischi sono tutti a carico dello stupido lavoratore,lui il mostro...incassa e in cambio che ci da??TASSE e calci in culo tramite i tentacoli infiniti di equitalia.Auguri a tutti meno ai politici,per loro solo un caloroso e corale VAFFANCULO .

    Report

    Rispondi

blog