Cerca

Neoministro, casa-Colosseo costa meno che a Scajola

Patroni Griffi (Funzione Pubblica) si compra un appartamento in centro a Roma per 2.300 euro al metro quadro

10
Neoministro, casa-Colosseo  costa meno che a Scajola

La storia è piuttosto complessa e si rifà ad una vecchia e nota vicenda del 2001 in cui grazie al sistema delle "cartolarizzazioni" vennero messi in vendita migliaia di appartamenti degli enti previdenziali. La storia si intreccia a sua volta con lo scandalo della metà degli anni Novanta che mise sotto inchiesta i vertici dell'Inps con l'accusa di aver assegnato abitazioni a politici, sindacalisti e burocrati pubblici.  Ma cerchiamo di semplificare la faccenda il più possibile. Uno dei protagonisti è un uomo del governo Monti: si tratta di Filippo Patroni Griffi ed è l'attuale ministro della Funzione pubblica. Cosa c'entra il neo ministro con quanto detto fino ad ora? E' presto detto: il ministro Patroni Griffi ha pagato una casa in via Monte Oppio a Roma, praticamente di fronte al Colosseo, 2.375 euro al metro quadrato (contro le 3.900 stimate dall'Agenzia delle entrate). In buona sostanza, meno del famoso appartamento dell'ex ministro Claudio Scajola. Ma come è possibile che una casa in una delle zone più quotate della Capitale costi così poco?

Il megasconto - Grazie al sistema della "cartolarizzazioni" gli inquilini dei questi stabili di proprietà degli enti previdenziali, hanno la possibilità di acquistare il proprio appartamento con lo sconto del 30%, salvo il caso in cui il palazzo venga considerato "di pregio". E siccome il neo ministro possiede una casa proprio in uno degli stabili di proprietà dell'Inps, si è magicamente trovato a pagare il suo quotatissimo appartamento poco più di 2 mila euro al metro quadro. Una miseria. Come poi gli avvocati, trascinati in tribunale dall'Inps, abbiano fatto a dimostrare che non si trattasse di un "appartamento di lusso" (gli unici a non beneficiare dello sconto del 30%), è una vicenda a parte in cui gli intrecci tra Tar, Consiglio di Sato e politica fanno da protagonisti. Fatto sta che grazie al megasconto, Patroni Griffi si è portato a casa un lussoso appartamento ad un prezzo ridicolo per il mercato. Un prezzo che fa letteralmente invidia anche all'appartemento vista colosseo di Claudio Scajola.

La casa di Scajola - Scajola era finito nel mirino sempre per una vicenda di case: un appartamento con vista sul Colosseo praticamente "regalato". L'appartamento era di 180 metri quadri, al primo piano di uno stabile nel centro di Roma. Prezzo: 610 mila euro. Una cifra giudicata irrisoria per quel tipo di proprietà: si tratta di 3.388 euro al metro quadro. Ora, non si vuol certo dire che - considerata la proprietà - si trattasse di un prezzo di mercato. Né tantomeno si vogliono giustificare le dubbie modalità con cui il ministro ha pagato la casa. Semplicemente: considerando il megasconto di Patroni Griffi, quello di Scajola non era nemmeno da record.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tempus_fugit_349

    23 Dicembre 2011 - 11:11

    certo che €2300 al m2 in centro di Roma non è un prezzo realistico, ma potrebbe essere che qualcuno ha pagato la differenza a sua insaputa.

    Report

    Rispondi

  • doris

    23 Dicembre 2011 - 08:08

    Credo che ormai tutti abbiano capito che questa gente messa al "potere" dal nostro Presidente ha le stesse "qualita" di tutti gli altri:si fa gli affari propri.La vergogna e' che non li abbiamo eletti...e ce li dobbiamo tenere perche i nostri politici hanno passato la mano.....sono indignata!

    Report

    Rispondi

  • morakino

    23 Dicembre 2011 - 00:12

    Ma scajola l'ha trovato il colpevole che gli hapagato la casa?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media