Cerca

Autostrade, rincari a gennaio pedaggi crescono fino a 5%

Concessionarie e governo verso l'accordo: senza contare la benzina, nel 2012 ogni famiglia pagherà 25 euro in più

Autostrade, rincari a gennaio pedaggi crescono fino a 5%

Non bastava la stangata sulla benzina, che in Italia ha le tariffe più care d'Europa. Governo e concessionarie stanno per mettere a punto anche gli aumenti dei pedaggi autostradali, una mazzata che potrebbe far schizzare il prezzo in su fino al 5 per cento. Giusto per rendere l'idea: viaggiare da Milano a Napoli attualmente costa 491,0 euro, ma da gennaio potrebbe costare da 1,70 a 2,40 euro. Il pedaggio della Torino-Milano (ora 12,40 euro) potrebbe aumentare di 0,40 o 0,60 euro, la Genova-Milano (8,70 euro) di 0,30 o 0,40 euro, la Venezia-Milano (17,50 euro) dello 0,60 o 0,80 euro. La stangatina è legata a due fattori: da una parte si calcola il 70% dell'inflazione programmata (per il 2012 la percentuale corrisponde a poco più di 1 euro), un meccanismo che vale solo per le tariffe dei servizi e non per i salari dei lavoratori. Dall'altra si tiene conto delle spese di ammodernamento delle infrastrutture gestite dalle 23 concessionarie della rete autostradale, dopo una verifica da parte dell'Anas. In attesa del sì del governo e della verifica del campo, non rimane che fare una prima stima: secondo le associazioni dei consumatori nel 2012 ogni famiglia italiana pagherà per i pedaggi circa 25 euro in più.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nlevis

    29 Dicembre 2011 - 19:07

    La Torino - Milano sono ormai 8 anni che è in ristrutturazione, ampliamento e via discorrendo però ,visto il disagio, le chiusure a tratti e la maggior pericolosità il prezzo non era calato per il disservizio ..... anzi ora lo aumenteranno pure. Gli utenti non possono protestare, possono solo a volte morire e sempre pagare. Chi va in viaggio di piacere può anche non usare l'autostrada e fa bene, ma chi tutti i giorni è obbligato ad usarla per lavoro che cosa dovrebbe fare? Lasciare giù lo stipendio in benzina e biglietti?? Così non si toccano le famiglie vero?

    Report

    Rispondi

  • labirinth

    29 Dicembre 2011 - 16:04

    ogniuno calcoli il 10% della propria percorrenza autostradale e vada su strade libere. Si deve solo uscire un casello prima, due dove è più comodo. Sul sito autostrade trovate i costi perchè spesso ci sono trappoline. P.S. rispettando rigorosamente il limite , mi raccomando.

    Report

    Rispondi

  • itas50

    29 Dicembre 2011 - 16:04

    usiamo il meno possibile le autostrade, facciamo calare il loro fatturato

    Report

    Rispondi

  • marco burzio

    29 Dicembre 2011 - 15:03

    L'unica soluzione e' una rivoluzione,non c'e' piu' alternativa cosi' si parte da zero e loro li mettiamo a zappare la terra.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog