Cerca

Il 2012 ci strozza: 2mila euro di spese in più per famiglia

A gravare maggiormente sui redditi sarà l'Imu, poi i generi alimenatri (rincari del 7%), quindi la benzina e le bollette di luce e gas

Il 2012 ci strozza: 2mila euro  di spese in più per famiglia

Nel 2012, tra carburanti, maggiorazioni dell'Iva e crescita dei prezzi e delle tariffe, gli aumenti per famiglia toccheranno quota 2.103 euro. La stima è dell'OnF, l'Osservatorio nazionale di Federconsumatori, che ha calcolato l'impatto dell'aumento dei prezzi sui redditi a partire dagli effetti delle manovre varate quest'anno. Un carico aggiuntivo pari a quasi la metà dell'esborso annuale di una famiglia media per la spesa alimentare (in base a dati Istat).

Peasnti conseguenze - "Aumenti insostenibili che determineranno pesantissime ricadute sullo stile di vita delle famiglie e sull'intera economia, che dovrà continuare a fare i conti con una profonda e prolungata crisi dei consumi", affermano Federconsumatori e Adusbef. "È ora di puntare sul rilancio: ripresa della domanda di mercato, liberalizzazioni e investimenti per l'innovazione e lo sviluppo tecnologico. Dovranno essere questi i 'buoni propositi' del governo per l'anno nuovo", dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, presidenti delle due associazioni di consumatori.

Schizzano gli alimentari - Secondo i dati riportati dall'OnF., l'Osservatorio nazionale di Federconsumatori, e basati su rilevazioni Istat, a gravare maggiormente sui redditi delle famiglie nel 2012 sarà l'Imu, per 405 euro. Dopo la casa vengono i generi alimentari, che salgono di un +7%, fino a toccare quota 392 euro. Seguono l'aumento di prezzi su detersivi e prodotti in plastica e per la casa, tutti derivati del petrolio, per 123 euro, i costi per i carburanti (pari, accise regionali incluse, a 192 euro), il riscaldamento (195 euro) e le tariffe sul gas (113 euro).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • amb43

    02 Gennaio 2012 - 09:09

    Il popolo sovrano si impoverirà sempre di più, mentre la casta se la ride !

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    31 Dicembre 2011 - 09:09

    Riferendomi ad un recente articolo di Pansa,è possibile stabilire un limite di sopportabilità degli Italiani prima che si incazzino di brutto?

    Report

    Rispondi

  • fatti neri

    30 Dicembre 2011 - 23:11

    si perchè se esci da queste previsioni vuol dire che usi troopo l'auto, che non vivi nel clima temperato, che hai una casa su più livelli o è più grande del necessario, che più di ,2 figli, insomma sei un consumatore e DEVI pagare di più. democrazia....è rimasta solo nella morte. FN

    Report

    Rispondi

  • fatti neri

    30 Dicembre 2011 - 21:09

    già tanti non pagano e per chi non lo sa gli enti riscossori di crediti a chi non ha reddito e proprietà da pignorare manda inviti a pagare IL SOLO IMPONIBILE DOVUTO senza interessi e sanzioni....hai capito??? se invece hai reddito e magari la casa scatta l'operazione TERRORE.proprio uno schifo,,,da accattoni , un premio a chi è furbo. ( che tanto non paga uguale dato che ci è partito per non pagare) ma i dipendenti degli istituti preposti al recupero crediti hanno una percentuale sui recuperi??? il metodo dà da pensare no??da profano penso di SI e doppio SI SI. FN

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog