Cerca

Tragedia per gli animali: 132 cani uccisi, 105 gatti morti

Grave il bilancio per i botti di capodanno, ma inferiore rispetto a quello dello scorso anno. Un migliaio di animali in fuga

Tragedia per gli animali: 132 cani uccisi, 105 gatti morti

Si conferma meno grave il bilancio di animali morti, feriti e fuggiti dai a causa dei botti di Capodanno, alle ore 16 odierne le segnalazioni arrivate via email, ed al telefono amico di AIDAA parlano di 132 cani uccisi, 450 fuggiti, mentre sono 105 i gatti morti e oltre 500 quelli fuggiti. Per l’associazione, è "un dato assolutamente positivo rispetto ai 500 cani ed altrettanti gatti che erano risultati uccisi lo scorso anno sempre a causa dei botti di San Silvestro". La maggior parte delle segnalazioni di cani rinvenuti morti (la stragrande maggioranza di proprietà) arrivano dalle regioni del sud Italia, in particolare Campania, Puglia e Sicilia, mentre per quanto riguarda gli animali fuggiti, sia cani che gatti a sorpresa il maggior numero di segnalazioni arriva da Lombardia, Toscana ed Emilia Romagna. Solo domani comunque sarà possibile fare il quadro completo della situazione in relazione anche alle altre specie di animali (specialmente piccoli animali domestici e del bosco) rimasti uccisi o fuggiti e quando si conoscerà anche il numero di cani e gatti fuggiti che effettivamente hanno fatto ritorno alle proprie abitazioni. Altro dato interessante, oltre il 90% delle segnalazioni fino ad ora arrivate ad AIDAA provengono da città che non avevano applicato nessuna limitazione ai botti di capodanno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • toscano05

    16 Aprile 2012 - 16:04

    Non ci lamnetiamo e a Napoli ci sono 100 feriti e qualche morto e voluto gli animali non lo vorrebbero sono piu inteligenti

    Report

    Rispondi

  • ralph

    03 Gennaio 2012 - 18:06

    Capisco il notevole miglioramnto rispetto all'anno scroso ma definire positivo un bilancio di circa 250 animali morti e 1000 in fuga mi sembra fuori luogo.

    Report

    Rispondi

  • semovente

    03 Gennaio 2012 - 15:03

    Andrebbero fatti nelle viscere di certi (purtroppo molti) deficienti che albergano quest'Italia.

    Report

    Rispondi

  • angelo.Mandara

    03 Gennaio 2012 - 09:09

    Il fenomeno dei botti di fine anno, legato anche ad un benessere che andava crescendo fino a qualche anno fa...potrebbe decrescere, ma per un impoverimento economico che costringerà a tagliare la voce dai singoli "panieri familiari" (...e poi ancora ! ma di difficile soluzione). Non si dimentichi che il fragore di una batteria di botti (meglio dell'acquisto di caccia bombardieri), in notturna, è sinonimo di allegria e festeggiamento... come si può sopprimerlo (semel in anno). Abbiamo gli esempi recenti di popoli che hanno ritrovato la loro libertà...dandovi così sfogo. (segue) Angelo Mandara

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog