Cerca

Prato, guardiano di una ditta ucciso a colpi di scopa

L'uomo, che abitava nella roulotte davanti a una tipografia, è stato finito a bastonate. Forse aveva sorpreso dei ladri

Prato, guardiano di una ditta ucciso a colpi di scopa

Un uomo di 45 anni è stato trovato morto stamattina in una tipografia di Prato, la 'Cartotecnica Beusi'. Secondo una prima analisi del medico legale, l'uomo sarebbe stato ucciso: presentava alcune ferite alla testa, provocate verosimilmente da un bastone o con un manico di scopa ritrovato a poca distanza dal corpo. La vittima si chiamava Andrea Manzuoli, e lavorava per conto della ditta in cui è stato rinvenuto morto: era una specie di guardiano e dormiva in una roulotte parcheggiata nel piazzale dell'azienda. Non si esclude, secondo le prime ipotesi investigative, che Manzuoli possa aver sorpreso uno o più ladri che si potrebbero essere introdotti nella notte all'interno della tipografia, ed essere quindi stato colpito a bastonate durante una successiva colluttazione. A scoprire il cadavere in un lago di sangue sono stati intorno alle 8 gli operai, quando hanno aperto lo stabile per tornare al lavoro. Sul posto, oltre all'ambulanza con il medico a bordo e al pm di turno, sono intervenuti i carabinieri e i militari del Ris, che stanno compiendo i rilievi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Il_Presidente

    02 Gennaio 2012 - 13:01

    ma sarà stata per caso quella "linfa vitale" straniera portatrice di tanta ricchezza,cultura e morale? Ecco un altro arrichimento per l'Italia.

    Report

    Rispondi

blog