Cerca

La stangata per gli immigrati Fino a 200 euro per permessi

Ecco i rincari per richiedere o rinnovare il permesso di soggiorno. Da un minimo di 80 euro. Esentati gli under 18

La stangata per gli immigrati Fino a 200 euro per permessi

Arriva la stangata anche per gli immigrati: da un minimo di 80 a un massimo di 200 euro per richiedere o rinnovare il permesso di soggiorno. E’ una vera e propria mazzata quella che incombe sugli immigrati che a partire dal prossimo 30 gennaio dovranno fare i conti con la nuova tassa prevista dal decreto del ministero dell’Economia pubblicato sull'ultima Gazzetta ufficiale del 2011. Ma in questo caso Mario Monti non centra: il balzello, previsto in uno dei pacchetti sicurezza varati dal governo Berlusconi, non era ancora entrato in vigore: è stato sbloccato dal decreto firmato lo scorso 6 ottobre dagli allora ministri dell'Economia e dell'Interno, Giulio Tremonti e Roberto Maroni.

I rincari - Nel dettaglio, bisognerà sborsare 80 euro per i permessi di soggiorno "di durata superiore a tre mesi e inferiore o pari a un anno", 100 euro per i permessi di soggiorno "di durata superiore a un anno e inferiore o pari a due anni" e 200 euro per il rilascio del permesso di soggiorno di lungo periodo (la cosiddetta 'carta di soggiorno'). La somma si aggiunge ai 27,50 euro del permesso di soggiorno in formato elettronico e ai 30 del "servizio di accettazione delle istanze sottoposte a bollo".

Le esenzioni - Non sono tenuti a versare la nuova tassa gli stranieri under 18, quelli che entrano nel territorio nazionale per ricevere cure mediche (e i loro accompagnatori), quelli che richiedono il rilascio e il rinnovo del permesso per asilo, richiesta di asilo, protezione sussidiaria o motivi umanitari e quelli che richiedono l’aggiornamento o la conversione del permesso di soggiorno in corso di validità. I soldi incassati per metà andranno a per metà finanziare lo speciale 'Fondo rimpatri' finalizzato a coprire le spese connesse al "rimpatrio dei cittadini stranieri rintracciati in posizione irregolare sul territorio nazionale verso il paese di origine, ovvero di provenienza"; l'altra metà finirà al ministero dell’Interno per le spese di "ordine pubblico e sicurezza" (40%), per gli 'Sportelli unicì (30%) e per l’attuazione dell’Accordo di integrazione previsto dal testo unico sull'immigrazione del '98.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • khomey

    03 Gennaio 2012 - 09:09

    Semplicemente diminuiranno gli immigrati in regola mentre gli altri, la stragrande maggioranza, altrettanto semplicemente continueranno a strasbattersene allegramente le palle. O forse vi risulta che abbiano mai veramente cacciato qualcuno solo perché irregolare?

    Report

    Rispondi

  • marari

    03 Gennaio 2012 - 09:09

    E' ancora troppo poco con quello che costano alla sanità ed a tutti i servizi dello Stato. Spero soltanto che questa imposta li costringa a ritornarsene ai luoghi natii, cosa di cui dubito fortemente. Troveranno il modo di eludere questa tassa, aiutati da quel signore chiamato Riccardi.

    Report

    Rispondi

  • alvit

    03 Gennaio 2012 - 08:08

    Una tassa giustissima, anzi , ancora troppo bassa. Dovrebbero aumentarla minimo a 500 euro, a questi, senza arte ne parte, arrivati clandestinamente, poi si trovano sindaci tipo pisapippa che gli regalano, casa, sanità, esenzione dalle tasse ecc...ecc... Ora si viene a sapere che chi entra per farsi curare, e' esentato da questo balzellino, come lo sono chi l'accompagna. Ho visto un ammalato scortato da un torpedone di accompagnatori i quali dichiararono fino al 7 grado di parentela. Maroni, Berlusconi, avete fatto una legge, con qualche intoppo, se uno non e' in salute, che piffero viene a fare in Italia? Peggio dei congiungimenti e con i vitalizi e le pensioni ai parenti . A proposito, come si e' espressa la piagnona forleo sulle pensioni ai parenti degli immigrati? le danno ancora?? Fra un po' osti ci porterà dentro tutto il parentado, stiamo attenti!!!

    Report

    Rispondi

  • tuccir

    03 Gennaio 2012 - 08:08

    Da vergognarsi! Spero che si rifiutino di pagarla.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog