Cerca

Il cortocircuito partenopeo: Saviano attacca De Magistris

Duello tra i paladini della legalità. Autore di Gomorra attacca Giggino per la sostituzione di Rapahel Rossi dai vertici dell'Asia

Il cortocircuito partenopeo: Saviano attacca De Magistris

Siamo al cortocircuito partenopeo. Il paladino anticamorra Roberto Saviano attacca il sindaco della legalità Luigi De Magistris. Nodo del contendere è la sostituzione di Rapahel Rossi dalla direzione dell'Asia, l'Azienda dei servizi per l'igiene ambientale che si occupa dell'annosa questione dello smaltimento dei rifiuti partenopei. L'autore di Gomorra si affida a Twitter: "Mi sarei aspettato più chiarezza sulla sostituzione di Raphale Rossi alla direzione dell'Asia", ha scritto. Il punto è che liberarsi dell'uomo che a Torino rinunciò a una tangente denunciando chi l'aveva proposta non è piaciuto a molti fan di Giggino, che lo hanno anche contestato nel corso di una recente conferennza stampa. Saviano critica la poca chiarezza con cui si è arrivati alla decisione. De Magistris replica: "Non esiste alcuna zona d'ombra. Tale avvicendamento non è una revoca o un licenziamento. Si tratta di una scelta che rientra nella logica di quanti stanno lavorando all'interno di una squadra, ad un cambiamento etico-politico generale, che rende importante la flessibililtà nei ruoli affinchè le compentenze e le capacità siano investite nell'ambito in cui c'è maggiore bisogno e maggiore urgenza per il bene della città". Chissà se Saviano avrà reputato sufficiente la risposta di Giggino.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • xander88

    05 Gennaio 2012 - 19:07

    Io non sono dipendente statale, non succhio soldi a nessuno, anzi, produco!. Io ho studiato tantissimo per raggiungere i miei obiettivi, mi alzavo presto la mattina e staccavo solo per i pasti, fino a notte fonda a volte, e come mè, tanti altri qui al sud. E secondo la sua logica anche un pizzaiolo può avere una partita iva e non vivere a sbafo alle spalle dello Stato, per cui, non discrimini.Non ho mai detto che al Nord non si pagano le tasse, anzi. (coda di paglia?).Purtroppo l'evasione fiscale è un brutto fenomeno che succede sia al nord che al sud, e sicuramente non è indicativo di nazionalismo!!.Con la gente del nord ho avuto sempre un ottimo rapporto ma,con chi a priori punta il dito contro il sud con un'aria marcatamente lombrosiana mi viene il voltastomaco . E' vero i problemi al sud sono tanti e dovuti anche alla tanta cialtroneria che c'è. Sono convinto che la nuova generazione come la mia risolleverà il sud. Ho 28 anni

    Report

    Rispondi

  • roda41

    05 Gennaio 2012 - 18:06

    di tutti i mali e lo sfascio dell'ITALIA .Ma roba da ricovero criminale.MA SI VEDESSERO GLI SPRECHI dei POLITICI che portano davvero allo sfascio insieme alla inefficienza politica.Ora la buttano tutta sul SUD a paravento di imbrogli,manovre politiche e resto MA PER PIACERE!!!! ZITTITE!!! fate migliori figure!!!

    Report

    Rispondi

  • roda41

    05 Gennaio 2012 - 18:06

    ALLORA IN BREVE certi interventi di poca elasticità mentale ,settari farebbero solo attivare il binomio NORD-BRUTTA gente e invece sono nella certezza che molti del NORD, SI RITENGANO OFFESI dalla rappresentazione che ne fanno commenti,insulti e sciocchezze fritte e rifritte espresse da certi conterranei

    Report

    Rispondi

  • Braccio da Montone

    05 Gennaio 2012 - 17:05

    ***Un karciofo. Una inutile testa di legno, per non dir di moooolto peggio, come il travaglio travagliato. Dovrebbero sposarsi e come testimone sant'oruzzo ed ospiti i beceri imbecerati quali sono gli ultimi ignoranti sinistrati.*

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog