Cerca

Istat dà l'allarme sui giovani: uno su tre è senza lavoro

A novembre disoccupazione salita all'8,6%. Fascia tra i 15 e i 24 anni in aumento dell'1,8% da gennaio 2011. Record dal 2004

Istat dà l'allarme sui giovani: uno su tre è senza lavoro

In una giornata difficile per la Borsa e il mercato italiano, l'Istat ha diffuso i dati relativi all'occupazione negli ultimi mesi del 2011 e il quadro che emerge non è affatto positivo. A novembre il tasso di disoccupazione è salito all'8,6%, in crescita di 0,1 punti percentuali rispetto a ottobre e di 0,4 punti su base annua. Le rilevazioni dell'Istat sono state effettuate in base a dati destagionalizzati e alle stime provvisorie: l'Istituto di statistica sottolinea che si tratta del pacchetto di dati più elevati da maggio 2010. Nel dettaglio, la disoccupazione giovanile (per chi ha tra 15 e 24 anni) a novembre si è attestato al 30,1%, in aumento di 0,9 punti percentuali rispetto a ottobre e di 1,8 punti si base annua: si tratta del dato più alto da gennaio 2004, l'anno in cui iniziariono le serie storiche mensili.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Madamx

    08 Febbraio 2012 - 23:11

    ....ma chi ha 50anni, una casa e una famiglia che si ritrova disoccupato, senza assegni di disoccupazione, aiuti economici, e tutto da pagare cosa dovrebbe fare???.... "UCCIDERSI" Ma a nessuno frega assolutamente nulla!!!

    Report

    Rispondi

  • roda41

    09 Gennaio 2012 - 18:06

    saranno tre su tre senza lavoro per le teste di cavolo al governo,inadatte alle strategie politiche ed economiche,

    Report

    Rispondi

  • bellissimo

    06 Gennaio 2012 - 11:11

    Il disegno è sempre lo stesso.Per esserci profitto occorre che il costo del lavoro sia basso. E,secondo voi,dov'è che si trova tanta manodopera quasi a costo zero?Mettiamoci l'animo in pace,gli Italiani sono destinati se non a scomparire,perlomeno a ridimensionarsi di molto.

    Report

    Rispondi

  • migrante

    06 Gennaio 2012 - 09:09

    collegandomi a quanto letto nel commento sotto mi sento di consigliare a tutti i lettori una visitina al sito dell'Istat alla sezione "dati", basta una minima dimestichezza con i dati statistici per scoprirne delle belle anziche restare come boccaloni appesi all'uso strumentale che ne fanno stampa e politica....molto illuminante troverete nella sezione "occupati" la statistica relativa al periodo 2005-10 che ha la possibilita` di esere consultata nel suo dato complessivo ed anche in quello ripartito...ad esempio tra italiani e stranieri...ecco in quel periodo gli italian hanno perso circa 600mila occupati mentre gli stranieri ne hanno guadagnati altrettanti...fate voi !!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog