Cerca

Sgozza e poi butta nel burrone la fidanzata di 21 anni

Orrore a Putignano: 18enne ha ucciso la sua ragazza di 21 anni e nasconde il corpo. Aveva paura che lei troncasse la relazione

Sgozza e poi butta nel burrone la fidanzata di 21 anni

Ancora un delitto passionale. Questa volta è accaduto a Putrignano, un piccolo centro a 40 chilometri da Bari. A compiere l'omicidio Antonio Giannandrea, 18enne, che ha ucciso in modo atroce la fidanzata Antonella Riotino studentessa di  appena 21 anni. Il ragazzo l'ha prima strangolata, sgozzata e poi gettata in un burrone. Un vero e proprio film dell'orrore. Il killer avrebbe anche tentato di depistare le indagini creando un falso profilo facebook ma non è servito. Una volta messo sotto torchio dai carabinieri è crollato ed è stato arrestato. Di Antonella non si avevano più notizie da mercoledì sera quando era uscita di casa ma non vi aveva più fatto ritorno.
I genitori allarmati hanno quindi chiamato la polizia e sono partite le ricerche. I primi sospetti sono ricaduti subito sul ragazzo che, dopo un interrogatorio fiume, ha confessato il delitto. Stando ad alcune indiscrezioni, Giannandrea non sopportava l'idea che lei potesse lasciarlo a causa dei frequenti litigi tra di loro. Una gelosia malata che ha portato il ragazzo a compiere il folle gesto. La famiglia di Antonella è sottoshock. Ora dovranno attendere i risultati dell'autopsia prima di poter celebrare i funerali.

 

 

 


 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    06 Gennaio 2012 - 20:08

    conviene chiedere informazioni ai Carabinieri,alle Asl ai medici di famiglia o che altro dato che ad ogni istante vengono uccise conviventi,fidanzate..........che si scelgono il loro ASSASSINO!!!

    Report

    Rispondi

blog