Cerca

Monnezza di Napoli in Olanda Costo: 400mila euro

De Magistris spenderà 120 euro a tonnellata per i rifiuti che manda a Rotterdam. "Finalmente respireremo aria pulita"

Monnezza di Napoli in Olanda Costo: 400mila euro

Dalla mattina del 7 gennaiio è attraccata al porto di Napoli, al molo numero 44, la prima nave oldandese. Ritornerà con 3mila tonnellate di rifiuti che arriveranno a Rotterdam. La nave Nordstern ripartirà con a borso circa cinquemila  tonnellate di rifiuti. «La nave ci fa respirare, ci consente di superare la precarietà. L'emergenza era stata superata agli inizi di agosto, ma eravamo sempre sul filo di lana», ha spiegato il sindaco Luigi de Magistris: "E' la prima volta che accade, Napoli non ha mai vissuto un trasferimento via nave a questi livelli, da fine mese ci sarà una nave a settimane. Da fine gennaio trasferiremo anche il tal quale". Il punto che ogni spedizione costerà 400mila euro, 120 euro a tonnellata. E considerato che da smaltire c'è una quantità enorme di rifiuti, c'è da scommettere che gli olandesi non dimenticheranno facilmente il cadeau napoletano.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    09 Gennaio 2012 - 17:05

    Cioè i VOSTRI inceneritori brucerebbero rifiuti di chi? di Napoli,da quando ???e i VOSTRI rifiuti poi per caso stanno nelle buste di Napoli,o dove voi li brucereste?:assurdo competere con questo tipo di ottiche e vedute,da buttare negli incerenitori,forse molto meglio!!!

    Report

    Rispondi

  • roda41

    09 Gennaio 2012 - 16:04

    avete mandato al Sud,e COME? se non collusi con la mafia ? e come non chiamare MAFIA,la vostra,a trovare solo pecche al Sud,cercando di affossarlo,credendovi perfetti quando avete mille pecche ma sapete giostrarle'? onestamente avete stufato E SE NON SIAMO BELLA GENTE PER VOI, VOI NON CREDIATE DI ESSERE PIU' BELLI e apparire meglio a noi:avete STUFATO e parlatene tra alcuni anni,dell'aumento di malattie e tumori dati dall'immissione di sostanze tossiche degli inceneritori,il progresso che uccide!!!!!MA CHE OTTUSITA'!!!!! solo riciclaggio e compostaggio,sono le giuste vie del progresso.

    Report

    Rispondi

  • porrzuz1492

    09 Gennaio 2012 - 13:01

    troppo comodo incolpare sempre la mafia come mai solo a napoli

    Report

    Rispondi

  • Borgofosco

    09 Gennaio 2012 - 13:01

    Veda che la salute in Italia è tutelata oltre ogni ragionevole dubbio. Abito vicino ad un inceneritore che ha smaltito, in passato, la quasi totalità dei rifiuti napoletani. Le fa onore la sua 'napoletanità' e la difesa dell'essere partenopei. Tuttavia la invito a rileggere attentamente i post, anche del nostro 'connazionale' napoletano che vive in Polonia. Le fisime sui presunti danni e sui presunti tumori, provocati dagli inceneritori, fanno a botte con quanto la camorra ha fatto seppellire da decenni nel sottosuolo napoletano. Certamente è colpa dei politici, sia regionali che nazionali, che non hanno saputo frenare questo, a dir poco, malcostume. Ma non è contrastando il progresso che si può riemergere da quell'oscuro baratro, il malaffare, che sta, da circa due secoli, nella sua regione.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog