Cerca

Equitalia, inviata a Roma busta con polvere pirica

Nuove minacce all'Ente: plico alla sede sul Lungotevere Flaminio. Gli inquirenti: "Non poteva esplodere". Vertice in Questura

Equitalia, inviata a Roma busta con polvere pirica

Nuovo allarme Equitalia: una busta contenente polvere pirica è stata recapitata dopo le 13 alla sede romana sul Lungotevere Flaminio. La busta, consegnata agli artificieri della questura della Capitale, conteneva un pezzo di corda come miccia ma non poteva esplodere. All'interno, nessuna minaccia o rivendicazione. Si tratta dell'ultimo di una lunghissima serie di minacce e intimidazione all'Ente riscossione tributi, tanto che domenica sera il questore di Roma Francesco Tagliente ha tenuto una riunione con il responsabile della Squadra Artificieri Antisabotaggio e i rappresentanti della sicurezza di Equitalia per fare il punto della situazione sulle misure adottate e su quelle necessarie per proseguire l'azione di prevenzione. Tutta la corrispondenza in arrivo e diretta alle sedi dell'ente di riscossione viene intercettata e monitorata dagli artificieri e dagli addetti al controllo della corrispondenza dei singoli uffici, anche sulla base delle allertamenti ripetuti a seguito della ricezione del primo pacco esplosivo presso la sede di Equitalia. Oltre alla corrispondenza sono all'attenzione anche le singole sedi e i vertici delle agenzie di riscossione tributi.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rotic

    10 Gennaio 2012 - 07:07

    allora dovrebbero pensare solo cosa hanno fatto nel tempo rovinato famiglie ed attività imprenditoriali peggio dell'Agestapo cioè SS insomma si facessero un esame di coscienza lo Stato e l'INPS

    Report

    Rispondi

  • rotic

    10 Gennaio 2012 - 07:07

    penso solo che i ns. ministri e politici si dovrebbero vergognare pensano sempre solo alle loro problematiche personali

    Report

    Rispondi

  • guido.blarzino

    09 Gennaio 2012 - 21:09

    In Italia, la gente che produce viene trattata a bastonata, come gli schiavi, con i guanti bianchi come per legge. Non puo' durare, intanto arriva polvere da sparo

    Report

    Rispondi

blog