Cerca

Wojtyla Trovata Rai per far pagare il canone Spot con Papa Giovanni Paolo II testimonial

Viale Mazzini fa arrabbiare tutti inserendo le immagini dell'amatissimo pontefice nella rèclame della tassa pià odiata dagli italiani

Wojtyla Trovata Rai per far pagare il canone Spot con Papa Giovanni Paolo II testimonial

Scherza coi fanti ma lascia stare i santi. Alla Rai di proverbi popolari dovrebbero intendersene, eppure l'ultima gaffe di viale Mazzini trasgredisce proprio il famoso motto. Per un motivo nobile? Non proprio, visto che la tv pubblica ha pensato bene di arruolare Papa Giovanni Paolo II, naturalmente a sua insaputa, per il canone. Non per una pubblicitò progresso, dunque, ma per lo spot di uno dei balzelli più odiati dagli italiani. L'idea è venuta all'agenzia McCann e sta facendo il pieno di indignazione nei Palazzi della politica e non solo. Italia dei Valori, per bocca del vicepresidente dei deputati Antonio Borghesi, accusa: "Usare le immagini di un Papa amato come Giovanni Paolo II, beato e per giunta in odore di santità, per sponsorizzare il canone Rai è una vera e propria strumentalizzazione". Il video con Papa Wojtyla, una delle molteplici versioni della rèclame, è la goccia che rischia di far traboccare un vaso già colmo di insofferenza dopo l'ennesimo aumento del canone, salito a 112 euro.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • claudio13

    10 Gennaio 2012 - 08:08

    il canone dagli spot pubblicitari sembra più che una tassa, un obolo un contributo una sottoscrizione umanitaria perché se fosse stata una vera tassa lo spot doveva essere come quello delle altre chi non paga il canone è un parassita della società.

    Report

    Rispondi

  • giggino1977

    10 Gennaio 2012 - 00:12

    Col c... che vi pago !

    Report

    Rispondi

  • oldcaesar

    09 Gennaio 2012 - 21:09

    Bellissimo spot di raffinato ingegno. Originale, garbato, persuasivo. Peccato che io il canone l'abbia già pagato. Ma credo che dopo questo spot, ne pagherò uno aggiuntivo di mia spontanea volontà. Ed ora proviamo anche a far crescere il pil con spot altrettanto intelligenti.

    Report

    Rispondi

  • indignata.it

    09 Gennaio 2012 - 20:08

    associare la tassa Rai al Papa più amato e più buono é un'infamia.La tassa più odiata ,che serve a strapagare un esercito di accozzati spesso incapaci o incompetenti,donnette che sgambettano con cavalieri falliti( Vieri). Io da un po di anni sono costratta a pagarla , ma se potessi col cavolo lo pagherei. Quella Lei che si attribuisce uno stipendio da 650mila euro. Ma non c'è una legge che dice che non si devono superare i 300mila? Che sfacciata !!!!!Ma cosa aspettano a privatizzarla.Ha il doppio dei dipendenti di MEDIASET.che fa utili !! mentre loro sono sampre in debito.!!!!! Prendano lezioni!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog