Cerca

Tanzi, dimagrito e sofferente: lieve malore in tribunale

Ex patron Parmalat in aula per il processo d'Appello per il crac. Provato dal carcere, costringe il giudice a sospendere l'udienza

Tanzi, dimagrito e sofferente: lieve malore in tribunale

Un Calisto Tanzi irriconoscibile e malato: l'ex patron Parmalat si è presentato smagrito e sofferent al Tribunale di Bologna, per l'udienza del processo d'appello per il crac del gruppo di Collecchio. Giunto a palazzo Baciocchi poco prima delle 10 a bordo di un furgone della polizia penitenziaria, Tanzi è salito all'aula Bachelet dove si è celebrato il processo e poco prima di mezzogiorno ha accusato un lieve malore. Il presidente della corte, Francesco Maddalo, ha concesso una pausa di dieci minuti. I suoi difensori hanno ribadito ancora una volta le loro preoccupazioni per le condizioni di salute del loro assistito. Nei giorni scorsi hanno depositato al Tribunale di Sorveglianza di Bologna una perizia medica con cui chiederanno ai giudici la sua scarcerazione e quindi una misura detentiva alternativa come gli arresti domiciliari. L'udienza davanti al Tribunale è stata fissata per il prossimo 6 marzo ma gli avvocati chiederanno un'anticipazione. L'udienza è stata sospesa e aggiornata alle 16 quando i giudici si pronunceranno su alcune questioni preliminari. Poi ricomincerà domani.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fdrebin

    10 Gennaio 2012 - 11:11

    se fosse un ladro o uno scippatore rom probabilmente non diresti lo stesso.

    Report

    Rispondi

  • mauro monti

    09 Gennaio 2012 - 21:09

    Tanzi è certamente un farabutto. Ma cosa è chi mette le manette a un invalido ultrasettantenne ? Ma chi accompagna i detenuti si rende conto ( o no ) della pericolosità dei medesimi? Se così non è , ritengo sia opportuno sottoporre a corsi di formazione chi accompagna i detenuti, anche se continuo a ritenere Tanzi un cialtrone (per non dire di peggio) che ha truffato migliaia di persone togliendo a tanti di loro ogni speranza per il futuro.. Ciò non toglie che l'umanità nei confronti dei detenuti sia troppo ( troppo, troppo, troppo, ecc. ecc. ) bassa.

    Report

    Rispondi

  • Angeli1951

    09 Gennaio 2012 - 21:09

    D'acchito la foto di Tanzi, per la legge itagliona ancora presunto bancarottiere, mi fa tornare alla mente de lorenzo, fintosi malato al processo per le tangenti nella sanità, che rilasciato andava a cena "ai due ladroni". Probabilmente voleva stare in compagnia.

    Report

    Rispondi

blog