Cerca

Per la monnezza di Napoli l'Europa condanna l'Italia

Per i giudici di Strasburgo dal 1994 al 2009 lo Stato non ha gestito i rifiuti in Campania: violato il diritto alla salvaguardia della vita

Per la monnezza di Napoli l'Europa condanna l'Italia

Per colpa dei rifiuti di Napoli l'Italia si prende una sanzione dalla Corte dei diritti dell'uomo. Dal 1994 al 2009 lo Stato itlaiano dal 1994 non è stato capace di gestire i rifiuti in Campania e pre questo, sulla base di un ricorso presentato da 18 cittadini di Somma Vesuviana, ha avuto una strigliata dai giudici europei. La Corte ha riconosciuto la violazione del diritto alla salvaguardia della vita privata e familiare: lo Stato cioè non può costringere i suoi abitanti a vivere tra i rifiuti. Non è stato però riconosciuto il danno alla salute.

I giudici di Strasburgo hanno ritenuto che la vita e la salute dei ricorrenti non sono state messe in pericolo dall'emergenza rifiuti e che gli studi scientifici presentati dalle parti sull'esistenza di un legame tra un aumento dei casi di cancro e la gestione dei rifiuti in Campania arrivano a risultati divergenti. Allo stesso tempo la Corte di Strasburgo non ha riconosciuto l'indennizzo di 15 mila euro per danni morali richiesto dai ricorrenti asserendo che la constatazione della violazione del loro diritto alla vita privata e familiare è da considerarsi una riparazione sufficiente del danno morale subito. I giudici hanno anche stabilito che lo Stato italiano dovrà versare all'avvocato Errico di Lorenzo, che oltre a rappresentare il gruppo è uno dei ricorrenti, 2.500 mila euro per le spese legali sostenute. L'avvocato aveva richiesto oltre 20 mila euro.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    10 Gennaio 2012 - 20:08

    rivolgi la tua focosa attenzione al FOSSO in cui ci ha fatto cadere il governo,che ha fregato ALTRO che le sanzioni di Straburgo!!!!! TUTTI,e con tasse, che ti fregano il portafoglio,altro che Strasburgo!!!! ma contro cui NON sbraiti e facciamo i pecoroni TUTTI pagando SENZA SBRAITARE, ruberie privilegi che paghiamo ZITTI +sprechi,malcostume e collusioni e opere non finite e chi più ne ha ne metta. E INFOCATI,PER LA SOZZURA8 certo meno manifesta della munnezza partenopea) e cioè che il dirigente (peraltro italiano)della banca Europea,poteva abbassare il tasso allo 0.01 evitandoci le stratasse,MA forse PERO' COSI non avrebbe permesso il perpretarsi del MAGNA-MAGNA E DELLE MANOVRETTE NASCOSTE.ciao ciao

    Report

    Rispondi

  • fossog

    10 Gennaio 2012 - 19:07

    Bella la faccia da ladro che correda l'articolo, una faccia certo non edificante, non civile, non intelligente,.... una faccia da patibolo a mio parere. E la stupida UE condanna TUTTI NOI per colpa di un popolo sporco, ignorante, che elegge amminstratori miserabili e inetti che screditano l'itero paese. Bene, se la UE mette SANZIONI A NOI TUTTI, allora noi tutti METTIAMO SANZIONI A CHI CI HA FATTO CONDANNARE, ai napoletani ... che paghino loro la loro sporcizia mentale e reale, perchè per simili sorci IO non voglio certo pagare nulla.

    Report

    Rispondi

  • parigiocara

    10 Gennaio 2012 - 17:05

    MA QUANDO CONDANNERANNO BASSOLINO E LA IERVOLINO ???? e il risarcimento dei danni ai Napoletani da parte di due soggetti citati ???

    Report

    Rispondi

  • roda41

    10 Gennaio 2012 - 17:05

    se non è zuppa è pan bagnato.Ma che si espatria a fare?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog