Cerca

Parolisi resta senza la figlia: il giudice gli vieta di vederla

Al caporalmaggiore accusato di aver ucciso la moglie Melania Rea è stato proibito di incontrare la bambina affidata ai nonni materni

Parolisi resta senza la figlia: il giudice gli vieta di vederla

Salvatore Parolisi, il caporalmaggiore in carcere con l'accusa di aver ucciso con 36 coltellate la moglie Melania Rea lo scorso 18 aprile nel boschetto di Ripe di Civitella, potrà sentire telefonicamente la figlia ma non potrà per il momento vederla nell’istituto penitenziario teramano dove è rinchiuso, fino a quando non saranno attuate "adeguate e mirate misure a tutela della minore che è in una fase di evoluzione e maturazione psichica". E' quanto ha stabilito il giudice tutelare del tribunale di Nola (Napoli) nella sua ordinanza con cui ha nominato la nonna materna tutrice ed il nonno protutore. La bimba, si evince dall’ordinanza, gode di buona salute è serena e viene accudita in modo soddisfacente e con tutte le premure in casa Rea a Somma Vesuviana (Napoli). Sarà il consulente tecnico d’ufficio del tribunale a stabilire quando la bimba potrà essere in grado di far visita al padre in carcere. Sempre nell’ordinanza, è stato stabilito che la bimba stia "con i nonni paterni e la zia paterna due fine settimana al mese, dalle 10 del sabato alle 19 della domenica con pernottamento. Nonchè sabato/domenica alternati dalle 10 alle 19". Potrà essere la zia paterna, Francesca Parolisi, a prelevarla in casa dei Rea. Sulla potestà genitoriale di Salvatore Parolisi l’udienza è fissata il 27 aprile prossimo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    11 Gennaio 2012 - 19:07

    Quando ha privato la sua bimba della cosa più necessaria,l'amore materno,non ci pensava a questa povera creatura?figlia solo di Melania per me,con lui disinteressato e introvabile mentre la moglie partoriva. E i Rea ,sono degli eroi.Non so come facciano a sopportare di mettere quella LORO creatura nelle mani dei parenti di chi ha loro barbaramente ucciso la figlia,una bellissima e giovane donna E NEMMENO QUESTO,L'HA SALVATA.

    Report

    Rispondi

blog