Cerca

Protesi al seno nocive in Italia Rischia pure un'ex ministra

L'onorevole ha fatto parte della squadra dell'ultimo governo Berlusconi. Mistero sull'identità, sul web al via il toto nome

Protesi al seno nocive in Italia Rischia pure un'ex ministra

Lo scandalo delle protesi al seno difettose coinvolge anche personaggi importanti. Come racconta Quotidiano.net,  anche un'ex ministra del governo Berlusconi è tra le 4mila italiane che dal 2001 hanno voluto rifarsi il seno utilizzando le protesi Pip, risultate potenzialmente nocive. L'ex ministra, una volta saputo che il silicone utilizzato  per le protesi era tossico, ha subito chiamato il chirurgo lamentandosi e chiedendogli consigli su come risolvere  il problema. Stando ad alcune indiscrezioni, la signora, grazie alle sue numerose conoscenze, ha chiamato direttamente in Francia per avere informazioni più dettagliate sul caso. Del problema ha discusso con le sue amiche, anche loro alle prese con le stesse protesi dannose. Una di loro ha trovato anche la forza per scherzare "Potremmo fondare il club delle Pip", proposta però caduta nel vuoto. Intanto sul web si scatena il toto nomi sulla vera identità dell'ex ministra. Tra le papabili ci sono Mara Carfagna, Giorgia Meloni, Stefania Prestigiacomo, Michela Brambilla, Maria Stella Gelmini e Anna Maria Bernini.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marina58

    13 Gennaio 2012 - 17:05

    ed...io d'accordo ed in sintonia con ciò, che lei, opportunamente scrive; compreso il pensiero, dei tumori al seno, grande e grave problema, che affligge le donne, ma che fortunatamente oggi, grazie anche alla prevenzione,più risolvibile e meno invasivo, rispetto a qualche tempo fa. Plastificarsi il seno è, a mio modesto parere, una sciocchezza, in quanto anche un seno piccolo...ha in se un suo fascino; e glielo dice, una donna, che porta la quarta misura...naturale, ma che guarda...oltre.Trovo bellissima la sua frase; ci renderemo conto, che il male assoluto non era il Cavaliere...vero, verissimo e lo dico...amaramente, ricordando, le parole, di un Carissimo commentatore, che porto nel Cuore; Tigrin della sassetta, il quale lo chiamava, con la sua dolcissima...ironia..."il gran malvagio" Grazie di Cuore e Cordialità sentite...Marina

    Report

    Rispondi

  • graziella

    13 Gennaio 2012 - 09:09

    ci sono certe persone che pur di vomitare veleno si attaccano a qualsiasi tema che in qualche modo possa coinvolgere Berlusconi, tra non molto, ma i più intelligenti lo sanno già, ci renderemo conto che il male assoluto non era il Cavaliere e i biliosi dovranno ammetterlo. Per le tette finte non preoccupiamoci più di tanto, ci sono ospedali pieni di persone malate veramente di tumore, cercarsi problemi per una taglia in più di reggiseno è proprio da idioti, serva di monito a chi ostenta le tette senza usare cervello e buonsenso.

    Report

    Rispondi

  • marina58

    12 Gennaio 2012 - 19:07

    Signora:: non prenda il mio pensiero, come...cattivo o...contro di lei...ma mi creda; penso sinceramente ed in modo del tutto spontaneo...che lei, abbia bisogno di cure...oramai è...allo sbando...del tutto!! ma cosa mai le ha fatto di tanto male...il Cavaliere, che continuo a ritenere...poco compreso,nonostante tutti gli "errori" che possa aver compiuto, per usare un linguaggio...così triviale...inconcepibile ed incomprensibile...dalla bocca di una donna? mi creda...lei non sta bene! e me ne dispiace...ma ce ne fossero tanti...di Uomini...come L'inviso,(a torto...mi creda) Cavaliere! rifletta...se le riesce, senza l'aiuto...di uno psichiatra...anche se ho la sensazione...che sarà tutto inutile, lei ha bisogno di cure!!

    Report

    Rispondi

  • spalella

    12 Gennaio 2012 - 19:07

    E allora ? cosa dovrei fare ? preoccuparmi ? spiacente, ho di meglio da fare.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog