Cerca

Anonymus nel sito del governo "Siete sotto osservazione"

La rete di hacker informali ha bloccato le pagine web di Palazzo Chigi e Casapound mettendoli offline: "Nessuna equità"

Anonymus nel sito del governo "Siete sotto osservazione"

'Anonymous', la misteriosa sigla dietro la quale si cela una rete informale di hacker di tutto il mondo ha attaccato il sito del governo www.governo.it e il portale italia.gov.it, rendendoli irraggiungibili per molti minuti, e le pagine web di Casapound. Sono gli stessi promotori dell’iniziativa, battezzata 'Operation Payback', a rivendicarlo su internet, dopo un pomeriggio passato a depistare: dopo aver annunciato già ieri l’attacco informatico al sito del governo, a sorpresa nel primo pomeriggio la "potenza di fuoco" degli hacker si è spostata su italia.gov.it, il portale dell’amministrazione digitale, mettendolo ko, per poi spostarsi rapidamente su governo.it. Poi gli hacker si sono concentrati sul sito di Casapound, mettendolo offline. L’attacco si è svolto in modalità 'Ddos': i computer degli 'Anonymous' generano contemporaneamente centinaia di migliaia di false richieste di accesso al sito web preso di mira, finchè questo non collassa diventando irraggiungibile.   "A distanza di quasi un anno dall’ultimo attacco contro il governo, siamo tornati", recita un comunicato diffuso online. "Il nuovo governo si è presentato con l’aspetto frigido di chi non avendo mai praticato la politica dovrebbe risultare esente dalle tentazioni che noi italiani ben conosciamo. Sventolando parole a lungo agognate quali equità, giustizia sociale e rigore. Ebbene di queste non s'è ancora vista l’ombra, escluso il contegno con cui vi presentate ai media. Sappiate che siete sotto osservazione da più parti, e che non basteranno quattro buoni propositi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    13 Gennaio 2012 - 05:05

    Bello sarebbe stato se fossero andati da "Serpico"facendolo diventare matto per davvero,facendogli riempire i conti correnti degli italiani anziche' fare la spia a Equitalia per svuotarli.Che czz di Haker sono?

    Report

    Rispondi

  • Il_Presidente

    12 Gennaio 2012 - 21:09

    'sti pezzenti. Se sono tanto bravi nel loro campo, che sfruttino produttivamente le loro conoscenze, invece di fare i vandali ideologizzati del digitale.

    Report

    Rispondi

blog