Cerca

Polvere da sparo a Equitalia e alla Regione Piemonte

Le buste recapitate all'agenzia dell'Entrate di Torino e all'assessorato alla Cultura non contenevano l'innesco. Indaga la Digos

Polvere da sparo a Equitalia e alla Regione Piemonte

Conteneva polvere pirica, ma non sarebbe potuta esplodere la busta recapitata questa mattina agli uffici di Equitalia di via Santa Maria 9 a Torino. Nella busta non era infatti presente l’innesco. I carabinieri stanno conducendo le indagini. Potrebbe contenere polvere pirica anche la seconda busta sospetta recapitata all’assessorato alla cultura della Regione Piemonte, su cui invece indaga la Digos. Sul posto anche i vigili del fuoco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    13 Gennaio 2012 - 14:02

    Se continuano a mandare buste con polverine sospette(farina)va a finire che questi a suon di metterle da parte,quando ne avranno a sufficienza qualcuno porterà un po di lievito l''altro l'olio e si faranno pure na pizza che mangerebbero alla faccia nostra.Dopo che Equitalia ci ha spennato per bene.Non mi pare il caso. Cordialità.

    Report

    Rispondi

  • Quijote

    13 Gennaio 2012 - 11:11

    Ogni contribuente vessato potrebbe mandargliene una busta, così, tanto per far capire che è giunta l'ora di cambiare metodo!

    Report

    Rispondi

blog