Cerca

Monza, 18enne strangolata Interrogato suo zio

La giovane originaria del Bangladesh morta nel suo appartamento. Ritrovata da suo zio, condotto in caserma per l'interrogatorio

Monza, 18enne strangolata Interrogato suo zio

Una ragazza di 18 anni originaria del Bangladesh è stata trovata morta nel suo appartamento in via D'Annunzio a Monza che condivideva con lo zio. Per i medici del 118, che hanno allertato i carabinieri, la giovane ha lesioni compatibili con una morte violenta anche se non ci sono ferite evidenti di armi da taglio e da fuoco. A fare la drammatica scoperta lo zio della vittima che ha trovato la ragazza sul letto, con una sciarpa intorno al collo, particolare che fa pensare ad uno strangolamento. L'uomo è stato condotto in caserma per essere interrogato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • raucher

    14 Gennaio 2012 - 20:08

    Verissimo quello che Lei dice. Usque tandem dovremo sopportare e tacere da pavidi e vigliacchi?Fintanto che avremo una barca di idioti super-buonisti. Chi li ha cresciuti tanti ciechi e cretini? Le mammette italiane? I partiti e partitelli? La chiesa cattolica?Intanto in Pakistan stanno mettendo in opera il genocidio dei cristiani, nel silenzio di tutti.

    Report

    Rispondi

  • Il_Presidente

    13 Gennaio 2012 - 20:08

    bengalesi, cinesi, africani, rumeni... tutta la peggiore gentaccia rozza,violenta, incivile ed arrogante, tutti in Italia. Oltre al problema quantità, esiste anche un problema qualità dell'immigrazione. Rimandateli tutti a casa propria 'sti pezzenti. Se non si sono le leggi SI FACCIANO. Questo vuole il cittadino,basta immigrati, basta poveri e straccioni a sporcare e delinquere.

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    13 Gennaio 2012 - 20:08

    che è stata punita dalla famiglia per avere frequentato un occidentale. Scommettiamo?

    Report

    Rispondi

blog