Cerca

Roma, pacco bomba a Equitalia Stavolta sarebbe potuto esplodere

Il plico diretto alla sede dell'Agenzia di via Cristoforo Colombo è stato intecettato alla Posta . Gli artificieri lo hanno neutralizzato

Roma, pacco bomba a Equitalia Stavolta sarebbe potuto esplodere

Sarebbe potuto esplodere il plico indirizzato alla sede Equitalia di via Cristoforo Colombo intercettato stamane all’ufficio postale di piazza Mazzini e neutralizzato dagli artificieri della polizia.Il personale specializzato della Polizia, utilizzando una macchina radiogena, ha potuto constatare che all'interno era contenuta polvere esplodente e un'altra miscela sulla cui natura sono in corso accertamenti.
Personale del nucleo Artificieri è intervenuto con tecniche manuali antisabotaggio, neutralizzando il potenziale ordigno e rendendolo inoffensivo. La tematica della sicurezza delle sedi di Equitalia è stata oggetto di una riunione tenutasi lo scorso 4 gennaio, presieduta dal Questore di Roma, Francesco Tagliente alla presenza di alcuni dirigenti di via S. Vitale, del responsabile della quadra Artificieri Antisabotaggio e dei responsabili della sicurezza di Equitalia. Nell’occasione è stato fatto il punto della situazione sulle misure adottate e su quelle necessarie per proseguire l'azione di prevenzione. Sono stati esaminati tutti gli episodi che si  sono verificati su scala nazionale, al fine di valutare eventuali  rimodulazioni delle misure precauzionali.

I controlli - Tutta la corrispondenza in arrivo e diretta alle sedi dell’Ente di riscossione viene intercettata e monitorata dagli Artificieri della  Sezione Antiabotaggio della Questura di Roma e dagli addetti al   controllo della corrispondenza in arrivo dei singoli uffici, anche   sulla base degli allertamenti ripetuti a seguito della ricezione del   primo pacco esplosivo presso la sede di Equitalia. Oltre alla   corrispondenza sono all’attenzione anche le singole sedi e i vertici   delle agenzie di riscossione tributi. Sono stati 4 gli interventi antisabotaggio effettuati dalla Squadra Artificieri della Polizia presso le sedi di Equitalia. Tre di questi si sono conclusi con la neutralizzazione e messa in sicurezza dei plichi esplodenti. In un caso, si è trattato invece di un pacco contenente polvere bianca che è stata inviata presso laboratori specializzati per le analisi di rito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sdavids

    16 Gennaio 2012 - 10:10

    Le motivazioni del declassamento del nostro Paese sono corrette, niente è stato fatto a caso o per favorire chi e cosa. S&P hanno sempre centrato gli obiettivi non solo su di noi ma anche su altri. E' verissimo che non cresciamo da 20 anni.... E' verissimo che sprechiamo da 20 anni... E' verissimo che di riforme strutturali basate sul lavoro incentivante e sull'economia non se ne vede da 20 anni.... E' verissimo che abbiamo una classe politica obsoleta pronta a inciuci partitici collusa con malaffare e mafia a tutti i livelli con stipendi da sceicchi coadiuvati dal beneplacito di una magistratura o parte di essa compiacente e politicizzata con conseguente stagnazione e crescita del nostro debito pubblico diventato ormai un cancro quasi incurabile. Monti è stato BOCCIATO per la sua incompetenza e per mancanza di senso di visione per il futuro intrappolato da logiche politiche e finanziarie. Gli Italiani lo ulteriormente BOCCIATO, ma il dopo? Questo è il VERO DRAMMA!!!

    Report

    Rispondi

  • beatles14

    16 Gennaio 2012 - 00:12

    Che peccato!

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    15 Gennaio 2012 - 13:01

    Presto arriveranno i pacchi buoni. Abbiate fede. stop.

    Report

    Rispondi

  • aifide

    15 Gennaio 2012 - 10:10

    Lo sceriffo di Nottingham ha ormai i giorni contati.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog