Cerca

Allarme sciacalli sul relitto: a bordo ci sono milioni di euro

Sono i beni dei 4.229 naufraghi: i carabinieri di Orbetello costituito una task force per presidiare da terra e sott'acqua lo scafo

Allarme sciacalli sul relitto: a bordo ci sono milioni di euro

Denaro, gioielli, carte di credito: un patrimonio di milioni di euro è sommerso nel mare del Giglio insieme al relitto della Concordia. Un patrimonio che si cercherà di restituire ai legittimi proprietari, quei 4229 naufraghi che li avevano chiusi nelle cassette di sicurezza delle cabine e che ora vorrebbero tornarne in possesso. Un'operazione che verrà tentata in un secondo momento, quando finirà la ricerca dei clienti e del personale della Costa che manca all'appello. "Io quella notte ho lasciato 3 mila euro in cassaforte", ha detto Tiziana Bologna, passeggera di Lampedusa, al Corriere della Sera. E suo padre Pietro racconta che in cabina, nel momento dell'evacuazione, ha lasciato il portafoglio con 2 carte di credito. "Rivoglio il mio anello di brillanti con una perla rosa, io ero nella cabina 1387", lancia un appello la signora Cristina Bordino. Nel frattempo per scongiurare il rischio è che qualche "sciacallo" possa mettere mano al "tesoro del Giglio" i carabinieri di Orbetello hanno già costituito una speciale task force per presidiare da terra e sott'acqua lo scafo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Satanasso

    16 Gennaio 2012 - 22:10

    Adesso arriveranno in massa dalla Romania,Bulgaria,paesi arabi,Albania per fregare piu' possibile...Scommetto che i ROM riuscirebbero a portare via l'intera nave !

    Report

    Rispondi

  • ateo39

    16 Gennaio 2012 - 21:09

    mandare motovedette con bombe di profondità ( possono essere regolate anche a 1 metro ) , morirebbero molti pesci ma sarebbe per una buona causa.

    Report

    Rispondi

blog