Cerca

E i benzinai: 10 giorni di sciopero

Faib Confesercenti e Fegica Cisl dichiarano l'immediato stato di agitazione: "Il governo fa solo gli interessi dei petrolieri"

E i benzinai: 10 giorni di sciopero

Faib Confesercenti e Fegica Cisl dichiara «l'immediato stato di agitazione e la chiusura per sciopero degli impianti stradali ed autostradali di 10 giorni». Le date «saranno indicate e rese note se e non appena le bozze di decreto circolate in queste ore dovessero trovare conferma». In una nota congiunta sono Faib Confesercenti e Fegica Cisl spiegano che "alla fine il governo fa retromarcia su tutta la linea di fronte alla potente lobby dei petrolieri, i cui privilegi non vengono neanche scalfiti ma persino rafforzati dalle misure che sono in procinto di essere varate. Nessun impianto multimarc, così come anche l'Antitrust aveva recentemente chiesto".

Nessuna libertà, rilevano, "per i gestori di rifornirsi sul libero mercato alle condizioni più convenienti per poter dare agli automobilisti italiani prezzi più bassi dei carburanti". Il Governo, aggiungono Faib e Fegica, «si limita a gettare fumo negli occhi dell'opinione pubblica 'liberandò solo chi è già libero, cioè i proprietari gli impianti: alla fine il provvedimento non riguarda più di 500 impianti su 25.000. Il risultato finale, sottolineano Faib e Fegica, «è che il Governo consegna al nostro Paese una distribuzione carburanti ancora più ingessata, difendendo e rafforzando gli interessi e le rendite di posizione dei monopolisti, ingannando gli automobilisti che sono condannati a pagare prezzi sempre più alti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • migpao

    20 Gennaio 2012 - 15:03

    ho bisogno di vacanze...

    Report

    Rispondi

  • sdavids

    20 Gennaio 2012 - 09:09

    Con questa liberalizzazione non si arriva a nulla è una porcata perché i distributori sono di proprietà delle grandi marche e quindi è tutto una bufale sommata alle altre: questo governo non conosce nulla come fa a legiferare? Sta creando più problemi che risanamento. FORZA SICILIANI NON MOLLATE MA SPERO CHE IL RESTO D'ITALIA SI ACCODI!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • il capitano

    19 Gennaio 2012 - 17:05

    Io non ho piu’ parole quel poco di fiato che mi è rimasto ancora e la tastiera che ancora riesce a scrivere. Non mi stanchero’ Mai di dirvi che la soluzione a tutti i problemi che ci assillano sono in questo comunicato. ////////////////////////////////////////////////// Comunicato DEL PRESIDENTE COORDINATORE Trasmissione a mezzo uff.stampasanatoria@libero.it Noi del Blog SANATORIA INPS (sede BELLUNO)abbiamo fatto nostro questo documento ritenendolo di qualificato significato per lo STATO , le PMI ed i CONTRIBUENTI MANIFESTO “ LIBERA l’IMPRESA ” MANOVRA PER LO SVILUPPO A COSTO ZERO Premessa La Crescita è il sinonimo della Produzione, la Produzione è il sinonimo di Creazione di Reddito, Creazione di Reddito è il sinonimo di PIL, PIL è il sinonimo di abbassamento del DEBITO PUBBLICO, ma tutti questi SINONIMI resteranno tali se non… si passerà agli investimenti nella PRODUZIONE. Adottare un sistema di RISANAMENTO o RISTRUTTURAZIONE del DEBITO del SISTEMA PRODUTTIVO attraverso l

    Report

    Rispondi

  • veon11

    19 Gennaio 2012 - 16:04

    Monta la protesta, molto bene. Speriamo si arrivi a dare l'assalto al parlamento!

    Report

    Rispondi

blog