Cerca

Pagamenti alle imprese entro 60 giorni. Coi titoli di Stato?

Compensi dallo Stato alle aziende entro due mesi o maxi interessi. Gli arretrati sono 90 mld. Ipotesi: pagare con i Btp

Pagamenti alle imprese entro 60 giorni. Coi titoli di Stato?

La direttiva europea c'è, ma in Italia se ne sono sempre fregati. Impone alle pubbliche amministrazioni un limite di 60 giorni per effettuare i pagamenti alli alle aziende fornitrici. Quella dei ritardi nei pagamenti (quando non dei mancati pagamenti) è una delle piaghe che più pesano nella crisi di molte aziende. E oggi il Consiglio dei ministri dovrebbe varare anche un provvedimento che finalmente recepisce la direttiva europea, facendo scattare maxi-interessi qualora i pagamenti superassero il termine dei 60 giorni. Gli arretrati ammonterebbero oggi a 90 miliardi di euro.U na spinta a risolvere il problema è arrivata ieri, giovedì 19 gennaio, con una lettera bipartisan firmata da 30 parlamentari di Pdl, Pd e Terzo polo. Il problema è particolarmente sentito dalle aziende fornitrici del sistema sanitario, che in alcuni casi lamentano ritardi nei pagamenti anche di 3-4 anni. Le nuove regole inciderebbero, ovviamente, sui prossimi contratti e non sugli arretrati.

Pagamento con titoli di Stato - Secondo le indiscrezioni che sono trapelate, si segnala anche la possibilità che il gigantesco debito della Pubblica amministrazione con le imprese sia erogato anche in titoli di Stato. Una proposta caldeggiata tempo fa, nei primi giorni di vita del governo tecnico, dal nuovo superministro Corrado Passera (i rumors lo danno sempre più come papabile successore del prof Monti a Palazzo Chigi). La misura servirebbe a ridare fiato alle imprese strozzate dalla stretta del credito. L'ipotesi non dispiace nemmeno a Confindustria, ad artigiani e commercianti. Perplessità, al contrario, erano state espresse dalla Ragioneria di Stato e dal Tesoro.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dubhe2003

    20 Gennaio 2012 - 23:11

    ...forzosi questi pagamenti in Btp ? Un po'poco per capire la situazione.Certo che se io debbo accettare una tal forma di pagamento in obbligazioni,quotati in borsa,la domanda viene spontanea: se debbo fornirmi da fornitori e non ho denaro circolante per pagarli,vendendo tali titoli,rischio di subire una notevole perdita.Allora,come la mettiamo?

    Report

    Rispondi

  • lapolide

    20 Gennaio 2012 - 17:05

    AH, AH, AH.....La più bella della settimana.... Il Governo così recita: 60 giorni per pagare le aziende coi titoli di Stato !!!!!!!! ( ndr. Intenderanno i fornitori ? auguriamocelo) Spigolando e curiosando di giorno in giorno fra le notizie curiose dei giornali, come fai a non ridere a crepapelle, quando senti pronunciare "cazzate" di questo tipo, dette da un governo di plastica, senz'anima, seppur colto, ma con sobrietà ? Sarò pessimista all'eccesso ( constatato quello che hanno fatto a noi pensionati). Quando la smetteranno di prendere in giro le categorie del lavoro Italiane ? Certo....mi rendo conto che non capiscano chi siano i lavoratori e i pensionati, dato il "golpe" voluto ed imposto dal Sovrano dell'ermo Colle, in barba alla conclamata Costituzione, a "LUI" tanto cara. Chi sopravviverà, si iscriverà alla Bocconi ?... W l'Italia dei nostri nonni, ma.. UMANA. Ai posteri , guagliò. lapolide Piesse: che si sentano offesi per il mio dire ? E noi allora ?

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    20 Gennaio 2012 - 13:01

    A voi di Libero,il vostro capo vi proponesse il pagamento dello stipendio con la spazzatura accettereste?

    Report

    Rispondi

blog