Cerca

Ora si cerca di un'altra bionda Quante donne per Schettino

Gli inquirenti cercano una donna vista col comandante la mattina dopo la tragedia. Forse avrebbe preso lei il pc di Schettino

Ora si cerca di un'altra bionda Quante donne per Schettino

Il comandante Schettino, in questa tragedia dell'assurdo, ha coinvolto anche due donne. Di una si sa già (quasi) tutto ed è Domnica Cemortan, dipendente di Costa Crociere ma a bordo come normale passeggera. Alcuni testimoni oculari dicono di averla vista a cena col comandante prima dell'impatto. Lei non ha negato anzi ha dichiarato di considerare Schettino un eroe. L'altra donna misteriosa, è un altra bionda, ed ha fatto la sua comparsa sulla terraferma, precisamente all'Hotel Bahamas dell'Isola del Giglio, dove Schettino ha sostato subito dopo il naufragio. La signora, forse un avvocato della Costa Crociere, avrebbe preso in consegna il netbook personale che il comandante ha portato con sè una volta abbandonata la nave.

Domnica Certan - La bionda moldava è uscita allo scoperto una volta reso noto lo scatto che la ritraeva con il comandante pochi attimi prima della tragedia. E' considerata da molti come l'amante di Schettino. Ma lei nega dicendo di essere stata in plancia di comando solo per occuparsi degli annunci in russo da dare ai passeggeri. La ragazza, ora, attende di essere interrogata dai magistrati di Grosseto a cui dovrà spiegare molte cose.

L'altra bionda - L'altra donna su cui ora indagano gli inquirenti non ha ancora un nome. Secondo chi indaga, la donna avrebbe preso possesso del portatile di Schettino. All'interno del netbook ci potrebbero essere contenuti rilevanti ai fini delle indagini. La misteriosa donna bionda l'ha vista il titolare dell'hotel Bahamas, Paolo Fanciulli che ha visto Schettino "allontanarsi sottobraccio «con una donna elegante, con accento del nord e piumino tre quarti che ha detto di essere un avvocato".

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • wilegio

    wilegio

    23 Gennaio 2012 - 16:04

    Il Comandante Schettino è diventato l'unico capro espiatorio di quanto è successo. Di lui si racconta ogni sorta di nefandezze: si dice addirittura che sia amico personale di berlusconi, colpa da sola sufficiente per una condanna all'ergastolo... come minimo! E si dice che avrebbe attinto dalla "riserva di caccia" di berlusconi un po' di bionde... e chissà quante altre di varie colorazioni! Io penso che Schettino sia effettivamente indifendibile: è evidente che ha perso completamente la testa. Ma il Comandante di un monumento navigante come quello non dovrebbe essere costantemente controllato sotto il profilo psicologico? E le Capitanerie, che non potevano non sapere di questo "vizietto" molto diffuso dell'"inchino", non sono forse colpevoli di omssioni in atti d'ufficio per non aver denunciato e stroncato questa esecrabile e pericolosissima usanza? Io credo di sì!

    Report

    Rispondi

  • roda41

    23 Gennaio 2012 - 13:01

    Cioè per quanto dobbiamo sopportare questa faccetta scialba?? al di la dei romanzetti rosa,queste due donne,sono importanti per le indagini e soprattutto ATTENDIBILI??Poi a come è il Nord questa bionda del nord,difenderebbe il capitano,prenderebbe il suo computer come dicono? Mah!

    Report

    Rispondi

  • roda41

    23 Gennaio 2012 - 13:01

    Cioè per quanto dobbiamo sopportare questa faccetta scialba?? al di la dei romanzetti rosa,queste due donne,sono importanti per le indagini e soprattutto ATTENDIBILI??Poi a come è il Nord questa bionda del nord,difenderebbe il capitano,prenderebbe il suo computer come dicono? Mah!

    Report

    Rispondi

blog