Cerca

Bagnasco, la voce del Fisco: "Se Chiesa evade fa peccato"

Il presidente Cei avverte lo Stato: "Sull'Ici non chiediamo privilegi né nascondiamo storture, trattateci come le associazioni no profit"

Bagnasco, la voce del Fisco: "Se Chiesa evade fa peccato"

A evadere le tasse si fa peccato, soprattutto se chi evade è la Chiesa. A ricordarlo è il cardinale Angelo Bagnasco e mai parole furono più intonate al momento. Mentre la Guardia di Finanza ha reso noti gli spaventosi numeri dell'evasione fiscale in Italia nel 2011, il monsignore ha aperto i lavoro del consiglio episcopale permanente con parole forti: "Se la chiesa evade le tasse fa peccato", un monito prima pratico che morale. Perché il tema dell'Ici e delle tasse sulle proprietà ecclesiastiche è caldissimo. A questo proposito, il presidente della Cei ha sottolineato: "Non chiediamo privilegi, né che si chiuda un occhio su storture o manchevolezze. Sappiamo che il bene va fatto bene, senza ostentazioni o secondi fini, senza cercare alibi, auto-remunerazioni o auto-esenzioni, nell'umile esemplarità della propria esistenza e con la trasparenza delle opere". "Ho già avuto modo di precisare che - ha aggiunto - per quanto concerne l'Ici, la Chiesa in Italia non chiede trattamenti particolari, ma semplicemente di aver applicate a sè, per gli immobili utilizzati per servizi, le norme che regolano il no profit". "I Comuni vigilino, e noi per la nostra parte lo faremo, ha rilevato Bagnasco concludendo: "Ci piacerebbe solo non si investissero tempo e risorse in polemiche che, se pur accettiamo in spirito di mortificazione, finiscono per far sorgere sospetti inutili e, in ultima istanza, infirmare il diritto dei poveri di potersi fidare di chi li aiuta".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • 654321

    25 Gennaio 2012 - 10:10

    eppure un tuo umile predecessore disse: chi e' senza peccato scagli la prima pietra!!! Evidentemente voi lo siete!! Bravo, io mi ricorderei delle imposizioni fatte a suo tempo,delle agevolazioni attuali, e di tutti gli intrallazzi vari!!! Comunque carissimo spredicatore io ho il contributo per voi nel 740 l,ho tolto!! Spero lo facciano tutti !! ciaoM.G.Orb

    Report

    Rispondi

  • spalella

    24 Gennaio 2012 - 16:04

    Ma certo, PREDICA BENE E RAZZOLA MALE... è la politica dei preti da secoli, quella politica con cui hanno sempre rapinato la società civile costruendo un impero senza lavorare un solo giorno in vita loro. Sono proprietari del 25% del patrimonio immobiliare italiano, e non mi diranno che l'hanno comprato col lavoro dei preti o dei burocrati vaticani, NO ? COMUNQUE EVADONO, evadono anche grazie a LEGGI DISONESTE scritte in modo disonesto da politicani che così pagano il loro voto di scambio. L'ICI sugli alberghi, ad es, la evadono grazie ad una legge Bersani che porta inserita nel testo la parolina ''principalmente''.... cioè se i preti ospitano principalmente preti nei loro alberghi allora non pagano ICI anche se ci sono dei laici. POI PERO' I RADICALI FANNO FILMATI CHE MOSTRANO CHE OSPITANO QUASI SOLO LAICI, E DIMOSTRANO ''QUANTO RUBANO''. Filmato mostrato su La7 in progr ad hoc. INSOMMA L'ENNESIMA MENZOGNA ED IPOCRISIA DELLE PECORE CATTOLICHE.

    Report

    Rispondi

  • Quijote

    24 Gennaio 2012 - 11:11

    Vada a rileggere il Vangelo......laddove è scritto "Chi è senza peccato, scagli la prima pietra" e poi nasconda le mani, perché i primi peccatori siete stati proprio voi, della Chiesa cattolica, con i mille scandali finanziari pepetrati per secoli sulla dabbenaggine della povera gente. Avete ammassato tesori inestimabili, sfruttando il vostro potere politico e religioso. Un esempio? Basta pensare alla vendita delle indulgenze.....grazie alla quale, pagando, ci vengono rimessi tutti i nostri peccati. E poi avete il coraggio di criticare gli altri. Vergogna!

    Report

    Rispondi

  • wall

    24 Gennaio 2012 - 11:11

    ..mi deve spiegare perchè se io lavoro 365 giorni l'anno come lavoratore autonomo e mi impegno per tutto un arco di vita a mio rischio e pericolo quando devo pagare la tassa allo stato devo sborsare almeno il 60% del mio guadagno!!! NON VI SEMBRA ESOSO..mentre poi per curaci io devo pagare il ticket; io devo pagare Inps, io devo pagare tutto e poi tutto....e poi i politicanti al caldo e a panza piena a me vengono a chiedere soldi e poi soldi. LA costituzione italiana è fondata sul lavoro e non sulle tasse!!!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog