Cerca

Danni ambientali al Giglio: Stato si costituirà parte civile

Il ministro Clini avverte la Costa e annuncia il decreto rotte sul quale sta lavorando l'esecutivo Monti: "Non divieti, ma criteri"

Danni ambientali al Giglio: Stato si costituirà parte civile

Lo Stato si costituirà parte civile se la Costa Concordia sverserà carburante in mare. Il ministro dell'Ambiente, Corrado Clini è categorico. "Per forza", ha puntualizzato nell'intervista al Gazzettino. L'augurio è che la "la situazione sia gestibile e la nave non scivoli in acqua". Le operazioni di trasferimento del carburante dai serbatoi di Costa Concordia prenderanno il via sabato. Le operazioni preliminari hanno preso il via ieri con le ispezioni e i rilievi eseguiti dai tecnici della Smit Salvage, ma il pompaggio vero e proprio del carburante inizierà sabato 28 e le operazioni andranno avanti a ritmo continuo fino al termine, senza interruzioni. Intanto i detersivi e i saponi a bordo della nave Concordia si stanno sciogliendo nel mare: all'ottavo giorno di controlli, e al tredicesimo che segue l'incredibile naufragio, il timore contaminazione diventa una certificazione scientifica: nelle acque attorno alla nave  -  quattro punti di controllo, a prua, a poppa e lungo le due fiancate  -  ci sono detersivi in quantità considerevole.

Decreto rotte - Con il naufragio della Costa si sono ampliate le polemiche sulle navi da crociera che transitano troppo vicine alle coste. L'esecutivo, assicura Clini, sta lavorando al decreto sulle rotte. "Non divieti - spiega nell'intervista il ministro - ma criteri". In merito al transito delle navi nel bacino di San Marco, il ministro sottolinea che la situazione è complessa, "perchè da un lato c'è un valore da proteggere, che è quello del traffico crocieristico, e dall'altro c'è il fatto che il turismo in Italia ha prospettive di sviluppo se l'ambiente viene tutelato". Un eventuale divieto d'ingresso "va valutato per tutti i diversi impatti che provocherebbe. Intanto iniziamo col limitare la frequenza e la velocità".

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • roda41

    25 Gennaio 2012 - 11:11

    se prevedono perturbazioni e mareggiate? Come al solito,mi sembra che non si sia al massimo dell'efficienza.

    Report

    Rispondi

blog