Cerca

Terremoto altre scosse al Nord Scuole chiuse a singhiozzo

La terra continua a tremare: altre scosse nella notte in provincia di Verona. Si continuano a verificare i danni del sisma di ieri

Terremoto altre scosse al Nord Scuole chiuse a singhiozzo

Una nuova scossa sismica di magnitudo 2 si è verificata nella tarda serata di ieri in provincia di Verona, precisamente alle 22.54, ad una profondità di 5.3 chilometri, dopo lo sciame di scosse sismiche che ieri ha investito buona parte del Centro-Nord Italia, a seguito di una violenta scossa di magnitudo 5.4 con epicentro tra Corniglio e Berceto in provincia di Parma. Il sisma, avvertito anche a Milano, è il terzo in pochi giorni, dopo quello di magnitudo 4.9° della scala Richter con epicentro tra Reggio e Parma di mercoledì scorso e quello nella notte tra 24 e 25 gennaio a Verona. Poco dopo le 16, l'Ingv ha registrato due nuove scosse di terremoto in provincia di Parma, rispettivamente di magnitudo 2.7 e 3.2°. Entrambe con lo stesso epicentro della prima, e con una profondità analoga (circa 65 chilometri). Secondo i sismologi, la scossa di oggi non è "di assestamento" dopo quella di mercoledì, ma effetto di un vero e proprio "sciame sismico". Significativo un dato: per intensità il terremoto di oggi è stato di poco inferiore rispetto a quello dell'Aquila (5,9°), ma nel 2009 il sisma fu molto più vicino alla superficie, a soli 8,8 km di profondità e quindi molto più devastante.

Emilia Romagna - Sono consistenti i danni provocato dalla nuova scossa di terremoto alla Reggia di Colorno, nel Parmense, già lesionata nel sisma di tre giorni fa. Le statue cadute dalla facciata al suolo sarebbero almeno tre, così come delle balaustre di balconate già danneggiate.

Toscana
- Scuole chiuse in molti comuni delle province di Massa Carrara e di Lucca a seguito delle scosse di terremoto di eiri. La decisione è stata presa con ordinanze specifiche da molti sindaci affinchè siano effettuate le opportune verifiche e i sopralluoghi agli edifici scolastici. A Carrara sono caduti alcuni cornicioni da palazzi che ospitano scuole che quindi sono rimaste chiuse per fare i controlli necessari. Controlli anche nelle scuole di Viareggio e della Versilia. A Lucca un'ordinanza del Comune ha stabilito di tenere chiuse le scuole di ogni ordine e grado. Scuole chiuse anche a Massa.

Liguria- La scossa è stata avvertita in modo "particolarmente forte nelle zone del centro e del levante del capoluogo Genova" ha spiegato l'assessore comunale alla Protezione civile, Francesco Scidone. "La squadra della protezione civile sta lavorando con i vigili del fuoco e, fino ad ora - ha aggiunto l'assessore Scidone -, non ho notizie di grossi danni. Sono in corso verifiche". Paura anche a Savona e Imperia. A La Spezia crollo di un tetto, ma nessun ferito. Sopralluoghi dei vigili del   fuoco sono in corso oggi nel levante della Provincia di Genova, nel   chiavarese soprattutto, dove ieri la scossa del terremoto è stata   avvertita con maggiore evidenza. I controlli riguardano edifici dove   sono state segnalate crepe e cadute di calcinacci.   A Chiavari per precauzione sono state chiuse due aule al liceo classico Delpino, in via Gagliardo, in attesa della verifica dei   tecnici della Provincia, attesi per lunedì. Un’aula era già stata  chiusa dopo la scossa del 25 gennaio scorso, l’altra è stata chiusa ieri. In entrambe sono caduti pezzi di intonaco e vigili del fuoco e   tecnici del Comune hanno eseguito un primo controllo. Anche a Genova i  vigili del fuoco stanno effettuando controlli su alcuni edifici, finora non sono emersi danni strutturali. In alcune abitazioni sono caduti oggetti da mensole, scaffali e tavoli.

Lombardia -
Non sembra aver fatto danni la nuova, forte scossa di terremoto che si è avvertita in tutta la regione. nessuna richiesta di soggiorno è arrivata ai centralini del 118 o dei pompieri anche se centinaia di persone hanno chiamato per avere informazioni. A Milano nessun danno è stato segnalato, qualche disagio invece alla Stazione Centrale dove i treni da e per Bologna hanno registrato qualche ritardo. L'edificio della Borsa è stato evacuato per alcuni minuti dopo l'evento sismico. A Cremona evacuate e chiuse le scuole.

Piemonte - Sisma avvertito in tutta la regione, anche nel capoluogo Torino.

Veneto - La scossa, che ha fatto oscillare gli edifici più alti, è stata percepita in diverse città, da Venezia a Verona, ma la Protezione civile regionale del Veneto non ha ricevuto segnalazioni di danni provocati. In base alla stima del sistema automatico di allertamento, hanno spiegato i tecnici, l’evento tellurico in Veneto ha solo raggiunto il livello della percezione da parte della popolazione, senza altre conseguenze per edifici e strutture. Molte le chiamate ai vigili del fuoco, soprattutto nel veronese, la zona dove nei giorni scorsi c'erano stati i fenomeni più intensi.

Trentino - Al momento non sono segnalati danni a cose o persone.

Friuli -
Nei piani alti dei dal quarto piano in su, è stato percepito il sisma di oggi. Lo conferma la protezione civile regionale non ha registrato danni.

Marche - Sisma avvertito nella parte nord-occidentale della regione. Nessun danno a cose o persone.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cheope

    28 Gennaio 2012 - 15:03

    Il sole si è risvegliato e stà bombardando la terra con continue tempeste magnetiche. Non è scientificamente provato che questo possa scatenare terremoti, però quando in primavera c'è stato quello tremendo in giappone seguito dallo tsunami, si era verificata qualche giorno prima una forte eruzione solare.

    Report

    Rispondi

  • gian60

    28 Gennaio 2012 - 11:11

    D'accordo, La Cina è stata caldamente invitata a comperare quote del debito pubblico italiano. A questa Cina "qualcosa" dovremo ma, spero, non la cinesizzazione della lingua italiana! "sinqhiozzo", un errore di battitura, ma presta il fianco ad una piccola battuta! Sursum corda.

    Report

    Rispondi

blog