Cerca

La raccolta firme della politica per sostituire i pm di Yara

Caso Gambirasio, assessore regionale Belotti vuole "affiancare o sostituire" la pm Ruggeri: "Ha un basso profilo tecnico e morale"

La raccolta firme della politica per sostituire i pm di Yara

Una raccolta di firme di politici per sostituire il pm che indaga sul caso di Yara Gambirasio. E' l'iniziativa lanciata dall’assessore regionale a Territorio e Urbanistica, il bergamasco Daniele Belotti, che ha deciso di inviare al ministro della Giustizia Paola Severino e per conoscenza al vicepresidente del Csm, al procuratore generale della Corte d’Appello di Brescia e al procuratore aggiunto di Bergamo la richiesta di sostituire o "in alternativa" affiancare al pubblico ministero Letizia Ruggeri "un pm di provata esperienza e capacità" per le indagini sul rapimento e l'omicidio della tredicenne di Brembate Sopra. Nel documento, redatto a poco più di tre settimane dall’anniversario del ritrovamento del cadavere, avvenuto il 26 febbraio di un anno fa, Belotti ricorda quelli che ritiene alcuni errori degli investigatori, tra cui "l'affrettato dissequestro dell’area in cui è stato ritrovato il corpo, il mancato sequestro" e la mancata "perquisizione dell’auto e del furgone con cui Mohammed Fikri (il marocchino arrestato e poi rilasciato, ndr) e i suoi amici si erano imbarcati diretti a Tangeri; il mancato controllo su un centinaio di operai stranieri che lavoravano al cantiere di Mapello; la mancata richiesta di rogatoria internazionale in modo da poter verificare se il telefonino di Yara fosse stato utilizzato all’estero", dal momento che dalla scomparsa della ragazzina non è stato più ritrovato.

"Basso profilo tecnico e morale" - Belotti denuncia "la mancanza di coordinamento tra le varie forze dell’ordine", tanto che "diversi dna risulterebbero essere stati raccolti due volte, sia dai carabinieri che dalla polizia". Visto che "quella di Yara è la più grande indagine investigativa, per uomini e risorse messe in campo, dai tempi del terrorismo e dei sequestri di persona, non si può assegnare l’incarico della sua conduzione in base al principio semplicistico che se ne occupa il magistrato di turno al momento della denuncia". Tanto più che di fronte alla richiesta fatta qualche giorno fa dall’investigatore nominato dalla famiglia Gambirasio di poter accedere agli atti dell’inchiesta "il pm Letizia Ruggeri ha respinto l’istanza, con tre righe tre, appellandosi al 'segreto d’ufficiò", un "inspiegabile diniego" che conferma "un basso profilo sia tecnico che morale della dottoressa Ruggeri per un caso di simile rilevanza". Per questo si chiede "la sostituzione o in alternativa l’affiancamento alla dottoressa Letizia Ruggeri di un pm di provata esperienza e capacità, al fine di cercare di dare un nuovo slancio alla soluzione di un drammatico caso, l'omicidio di Yara, che ha emotivamente coinvolto tutti i bergamaschi e tutti gli italiani". La partecipazione alla petizione sarà chiesta a sindaci, consiglieri provinciali, consiglieri regionali e parlamentari bergamaschi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aifide

    01 Febbraio 2012 - 19:07

    Se l'avvocato della famiglia ritiene che il p.m. al quale sono state affidate le indagini non le abbia svolte con la dovuta perizia, può chiedere al Procuratore Capo della Repubblica o al Procuratore generale presso la Corte d'Appello competente per territorio di avocare a sè le indagini, natiralmente dopo aver informato il CSM. Ma in questo Paese qualcuno conosce la procedura?

    Report

    Rispondi

  • raucher

    01 Febbraio 2012 - 13:01

    Questo pm ha speso una barca di soldi per analisi del dna di migliaia di persone senza concludere nulla. L'impressione di molti è che abbia chiuso le porte della stalla quando i buoi erano già usciti.

    Report

    Rispondi

  • roda41

    01 Febbraio 2012 - 12:12

    o non la buttiamo sulla politica,è un cittadino che sta in politica stufo solo di estreme sregolatezze di indagini alla carlona e che magari coi mezzi che può avere, cerca di combattere ciò.

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    01 Febbraio 2012 - 11:11

    Come si fa ad aver fiducia nella magistratura ? Ma l'avete vista questa PM che sembrava una nomade in libera uscita ? E' chiaramente una incapace ma vuole tenersi l'inchiesta tutta per sè. E il CSM cosa fa ? No, questo è troppo occupato con il Berlusca e poi.. la casta va protetta in ogni modo e chi se ne frega se le indagini languono e i delinquenti impazzano.

    Report

    Rispondi

blog