Cerca

Tra le pale, palle e spalatori: che pena per il caos di Roma

La polemica su spazzaneve e spargisale degli anti-casta: peccato però che se Alemanno li avesse avuti lo avrebbero additato per gli sprechi

Tra le pale, palle e spalatori: che pena per il caos di Roma

Ho quasi provato compassione. Venerdì pomeriggio la Rai mi ha invitato a collegarmi con Lineatre per commentare le notizie a tarda sera. Ho chiesto chi fossero gli ospiti in studio e mi hanno risposto che forse non ce ne sarebbero stati, perché la neve aveva bloccato Roma. Ho chiesto se non ci fossero degli spazzaneve al lavoro e mi hanno risposto che boh, Alemanno ne aveva parlicchiato, ma poi non si era capito bene. Allora, in serata, ho guardato su internet: come primo risultato mi è uscito «spazzaneve a Roma». C’erano delle foto recentissime sul sito fotografico Flikr. Ho guardato bene: risultavano postate - cioè messe - da Gianni Alemanno. E provenivano dal suo sito personale, che le riportava anche ieri. Stavano a dire: vedete? Gli spazzaneve ci sono. Il dettaglio è che non erano spazzaneve: si vedeva una camionetta con dei sacchi e delle pale, una spazzatrice per pulire le strade e poi una scavatrice. Che non sono spazzaneve: una spazzatrice non fa quasi nulla, mentre una scavatrice si limita a spingere la neve in avanti (senza soffiarla a lato) col rischio di rovinare il manto stradale. Non sono spazzaneve, e neanche spargisale: perché non ne hanno. E se mai ne avessero avuti, oltretutto, gli anticasta e gli antisprechi li avrebbero spolpati vivi. Ho quasi provato compassione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • raucher

    06 Febbraio 2012 - 10:10

    quanto sia più costosa la vita al nord sia personalmente che collettivamente! In realtà l'hanno già ben capito da un pezzo , ma chi se ne frega, al nord non si lamentano , 'sti fessi , dovrebbero piangere e pietire in continuazione e , se non lo fanno e non stendono la manina ad ogni fiocco di neve, cavoli loro , imparino a farsi furbi.

    Report

    Rispondi

  • blues188

    06 Febbraio 2012 - 09:09

    E come si vede che lui la usa spesso. Che ridicolaggine, grazie anche ai giornalisti che acconsentono a queste schifezze. Al Nord (del quale nessuno parla, seppure le situazioni siano enormemente più difficili) non aspettiamo che la Tv riprenda e trasmetta filmati strappalacrime, stando davanti alla televisione a guardare cos fanno gli altri: ci si arma di voglia di lavorare e si spala la neve. Difficilissimo vero? I romani che sono così sbruffoni si incartano per due fiocchi. Ma mi sa che è per chiedere altri fondi per la loro città. Ormai li conosciamo bene

    Report

    Rispondi

  • ivonno

    06 Febbraio 2012 - 07:07

    una semplice nevicata in terronia la fanno diventare una tragedia,anche qua al nord crea problemi,e tutti e dico tutti tiran su le maniche e spalano,non aspettano sempre aiuti,

    Report

    Rispondi

  • gian60

    05 Febbraio 2012 - 23:11

    Certo non si possono accontentare tutti! Ma se per riuscirvi si dimostra più l'"apparire" che l'"essere" prima o poi la paghi. Negl'ultimi decenni, siamo (sono) stati più insostenibile leggerezza o sostenibile concretezza? Viste le situazioni generali e specifiche, fatte salve le eccellenze, la risposta è per mè ovvia ......

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog