Cerca

Vallanzasca lascia il carcere Per il lavoro con i computer

L'ex boss della Comasina condannato a quattro ergastoli e condanne per 260 anni di cella, ottiene il permesso per il lavoro esterno

Vallanzasca lascia il carcere Per il lavoro con i computer

Renato Vallanzasca torna in semilibertà. Condannato a quattro ergastoli e condanne per 260 anni di carcere, di cui quasi quaranta effettivamente scontati, l’ex boss della Comasina, secondo quanto confermano all’Adnkronos fonti della famiglia, ha ottenuto il permesso di lavoro all’esterno, in base all’articolo 21 dell’ordinamento penitenziario. Lavorerà nella ditta informatica Neco srl di via Roma 1, a Nerviano, nell’hinterland milanese. Il 'bel Rene' uscirà dal carcere di Bollate alle 7.30 per rientrarci alle 21.30. Il sabato potrà rientarre alle 24 mentre la domenica e i festivi li dovrà passare a Bollate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • faustino.guaraldi

    07 Febbraio 2012 - 10:10

    Uno quante persone deve amazzare per rimanere in galera .? Se non rimane dentro uno che ha quattro ERGASTOLI chi deve rimanere in galera uno che ha rubato una mela . E' questa è giustizia ma fatemi il piacere .....

    Report

    Rispondi

  • bellissimo

    06 Febbraio 2012 - 15:03

    Se proprio dobbiamo dare dei permessi,allora almeno il giudice gli affidi un lavoro che sia in sintonia con la gravità del reato commesso. In questo caso solo lavori nelle miniere.

    Report

    Rispondi

  • emilioq

    06 Febbraio 2012 - 11:11

    Fate pure i delinquenti, gente, tanto non esistono condanne in questo paese di m.........da!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • roda41

    06 Febbraio 2012 - 11:11

    e con tutto quello che si vede in giro,tutti fuori dopo poco ,ma perch non tolgono LA LEGGE E_ UGUALE PER TUTTI - e legge......mettiamoci punto interrogativo!

    Report

    Rispondi

blog