Cerca

Diliberto: io odio il Cav

Gasparri: "Sei un fallito"

Diliberto: io odio il Cav
Botta e risposta a distanza tra Oliviero Dilibero e Maurizio Gasparri, dopo le dichiarazioni del segretario del Pdci intervistato a 'Nightline', la trasmissione di Sky tg24 condotta da Maria Latella. «Come Berlusconi ha in odio il comunismo, così noi abbiamo in odio Berlusconi», ha affermato Diliberto; «Noi siamo gli unici che abbiamo il coraggio di dirlo in modo esplicito e di affrontare Berlusconi. Mi ricordo che due anni fa fui l'unico ad affrontare e sconfiggere Berlusconi in un dibattito televisivo». Diliberto ha spiegato poi che l'alleanza elettorale del Pdci con Rifondazione Comunista per le europee «è un progetto politico. La falce e martello non indica un'ideologia astratta: sono i simboli del lavoro, scelti oltre un secolo fa. Oggi forse sarebbe scelto un computer, ma resta il fatto che quei simboli rappresentano i lavoratori: quei lavoratori che sono invisibili per la politica e che diventano visibili solo quando muoiono, proprio come gli immigrati nel canale d'Otranto».
Non si è fatta attendere a lungo la replica del presidente dei senatori del PdL, Maurizio Gasparri: «Il segretario del Pdci Oliviero Diliberto e all'ex segretario del Pd Walter Veltroni sono due falliti della storia», ha sottolineato senza troppi giri di parole. «Abbiamo già conosciuto nel passato cattivi maestri - ha spiegato Gasparri riferendosi alle parole di Diliberto contro il premier - alcuni dei quali hanno spinto a trasformare le parole in azioni. Rattrista e preoccupa che un esponente politico sconfitto, democraticamente espulso dal Parlamento per il fallimento politico personale, per la mancanza di consenso e quindi bocciato nella competizione per la democrazia esprima la rivalsa di un partito con parole così gravi. Conferma  quello che ho detto proprio al congresso del PdL dicendo che l'astio, il livore che caratterizza la sinistra sono la premessa di sconfitte lunghe. Mi pare che questo sia confermato dalle parole di Diliberto e dalle idiozie dette da un altro fallito della storia che è Veltroni. Il quale ha detto in un'intervista che il nostro è stato un congressino. Il nostro è stato un congressone e Veltroni è stato un fallito della politica. La grandezza del nostro congresso è pari alla grandezza della sua incapacità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fonty

    fonty

    03 Aprile 2009 - 09:09

    Diliberto è un nostalgico che non vuole rassegnarsi ai cambiamenti della storia.Lo dimostra la sua passione per la falce e martello,che i contadini e gli operai non usano ormai più da tempo nei campi e nelle officine.Lui però, se potesse reintrodurrebbe detti strumenti obsoleti come le sue idee e cancellerebbe contestualmente gli strumenti di lavoro più moderni che si usano oggi.Del resto non ha tentato di far così anche il suo comprimario Pol-Pot,chiudendo banche ed uffici e mandando tutti nei campi,con il conto alla fine di un genocidio di due milioni di morti?

    Report

    Rispondi

  • gabrilella

    02 Aprile 2009 - 12:12

    L'odio, invidia e violenza sono le uniche cose che a sx sanno fare. Per fortuna gli italiani hanno scoperto l'amore e lo chiedono.

    Report

    Rispondi

  • dagonavylibero.it

    01 Aprile 2009 - 18:06

    La sinistra ...siccome non ha mai argomenti riesce solo ad odiare, infatti i comunisti sono l'essenza dell'ODIO. Sono cosí ignoranti e retrogradi che non riescono a comprendere che l'odio é l'unica possibilitá di espressione degli incapaci. Diamo tempo al tempo, cosí come la storia si é presa la briga di cancellare il comunismo(l'impero dell'odio),allo stesso modo l'evoluzione umana si prenderá la briga di cancellare da tutto il pianeta, gli individui appartenenti alla specie di "Di Liberto & compagni"

    Report

    Rispondi

  • 44carlomaria

    01 Aprile 2009 - 18:06

    Diliberto esprime odio, non una lecita opinione . L'odio purtroppo genera lutti e chiama brigate di violenti. Essere orgogliosi del comunismo, per chi ci crede in buona fede, è un merito. Purtroppo il comunismo si è dimostrato un'idea ipocrita feroce e balenga, destinata a portare disastri, povertà e corruzione, voglia di cavalcare l'ignoranza e la povertà, con la pancia piena. Questa è una mia opinione personale opinabile. Asvedommia

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog