Cerca

Papa ucciso entro novembre: Travaglio e il giallo Vaticano

Il Fatto pubblica un documento riservato che cita il cardinale Romeo durante un viaggio in Cina. Verità o bufala?

Papa ucciso entro novembre: Travaglio e il giallo Vaticano
Un complotto per uccidere il Papa entro novembre del 2012. E' quanto riporta il Fatto che cita un documento riservato consegnato dal Cardinale colombiano Dario Castrillon Hoyos a Papa Benedetto XVI intorno a metà di gennaio. Il documento è ritenuto "strettamente confidenziale" e al suo interno è raccolta un'analisi inquietante delle divisioni interne alla Chiesa, del conflitto tra il Segretario di Stato Tarcisio Bertone e il Papa e della possibile successione di Benedetto XVI. Tutte queste rivelazioni riportate nel documento, scritto in lingua tedesca, sarebbero uscite dalla bocca di Paolo Romeo, Cardinale e arcivescovo di Palermo, durante un suo viaggio in Cina. La gendarmeria vaticana sta cercando di verificare le dichiarazioni all'interno dello scritto.

Il viaggio in Cina - Le parole riportate nel documento fanno riferimento a dei colloqui avuti dal cardinale Paolo Romeo a Pechino nel novembre del 2011. E sarebbe in quell'occasione che Romeo avrebbe profetizzato la morte del Papa entro 12 mesi. L'arcivescovo di Palermo nel 2006 doveva essere nominato Presidente della Conferenza episcopale italiana ma promosse una consultazione tra tutti i vescovi italiani e venne sconfessato pubblicamente da Benedetto XVI. Il documento riservato si articola in tre paragrafi. Uno è titolato "Viaggio a Pechino", il secondo "Segretario di Stato Tarcisio Bertone" e il terzo "Successione di Papa Benedetto XVI".

"Romeo sbruffone"
- Il primo paragrafo tratteggia la personalità dell'arcivescovo di Palermo, Romeo. Un uomo considerato un pò sbruffone che si vanta di un'antica amicizia con il cardinale Castrillon, con ottimi rapporti con le chiese clandestine ai tempi della sua permanenza nelle Filippine e persino componente di una sorta di direttorio segreto che governerebbe la Chiesa. Oltre a lui ci sarebbero il Papa e il Cardinale Scola.

"Scontro tra Bertone e il Papa"
- Nel secondo paragrafo, il cardinale Romeo rivelerebbe gli scontri frequenti tra il Segretario di Stato Tarcisio Bertone e Ratzinger. Il Pontefice odierebbe "letteralmente Tarcisio Bertone e lo sostituerebbe volentieri con un altro Cardinale. Però non può farlo".

Scola successore di Benedetto XVI - Secondo il Cardinale Romeo, il prossimo successore del Papa è stato già designato e sarebbe l'attuale arcivescovo di Milano, Scola. Benedetto XVI, di sua iniziativa, lo avrebbe spostato da Venezia a Milano, "per prepararsi da lì con calma al Papato". Ratzinger considererebbe Scola come "idoneo" candidato perché "vicino alla sua personalità".

"Vogliono uccidere il Papa" - La notizia bomba del complotto per uccidere il Papa arriva alla fine del documento. Il Cardinale Romeo avrebbe annunciato ai suoi interlocutori che il Santo Padre avrebbe solo 12 mesi di vita. Dal Vaticano però allontanano possibili complotti considerati "fuori dalla realtà" e che "così poco seria da non prenderla nemmeno in considerazione".

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fabiotorino

    10 Febbraio 2012 - 23:11

    questo e un Papa buonissimo ma tenace.... per questo puo' dar fastidio a qualcuno ma ad un omcidio in VATICANO non credo roba da Kazzenger.............

    Report

    Rispondi

  • lozingarellotascabile

    10 Febbraio 2012 - 16:04

    ...stupefacente è il commento del Vaticano. Con Berlusconi e la classe politica a riposo, i giornalisti non hanno più argomenti, sono "alla frutta", e pe' campà... p.s. in alcuni commenti alla "notizia", a causa di un italiano disarticolato, si potrebbe perfino capire che il tutto è trapelato durante una visita del Papa in Cina !!!

    Report

    Rispondi

  • spalella

    10 Febbraio 2012 - 15:03

    Meglio se se sparisse il vaticano con le sue centinaia di burocrati inutili, malati di dogmi morti che non sono nemmeno occidentali, parassiti per sovvenzioni prese dalle nostre tasse e che non hanno nessuna giustificazione legale e sociale, intrusi nella nostra politica e nelle nostre scelte che ci ostacolano in tutto senza diritto alcuno. IO lo CANCELLEREI allo scoperto il vaticano, altro che complotto.

    Report

    Rispondi

  • GMTubini

    10 Febbraio 2012 - 14:02

    Puoi documentare quello che dici o parli a vanvera? La seconda...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog