Cerca

Stupri, a pagare è lo Stato quando i criminali scappano

Il principio non è mai stato applicato in Italia, ma ora una sentenza della Corte di Appello dà ragione alle vittime

Stupri, a pagare è lo Stato quando i criminali scappano

Quando gli autori di un omicidio, di lesioni dolose o di violenza sessuale non sono stati scoperti, sono irrintracciabili o non hanno i mezzi economici per pagare, tocca allo Stato indennizzare o risarcire la vittima. Lo ha deciso, con una sentenza destinata a far discutere, la Corte d' Appello di Torino: si tratta di un principio che in Italia non aveva mai trovato spazio. Secondo quanto si legge su 'La Stampa' la decisione della III sezione della Corte d'Appello presieduta dal giudice Paolo Prat riguardava il caso di una studentessa universitaria che nel 2005, appena 18enne, venne rapita e ripetutamente stuprata in un furgone da due stranieri dell'Est conosciuti a una festa di compleanno. "Messi ai domiciliari durante il processo di primo grado, i due stranieri sono scappati", si legge sul quotidiano. "La ragazza ha ottenuto una vittoria morale: la condanna dei due a 14 anni in primo grado e a 10 anni e messo in secondo», prosegue 'La Stampa',  ma essendo latitanti i colpevoli, il risarcimento non era possibile. Così sono intervenuti gli studi legali Ambrosio&Commodo e Mbo citando civilmente la Presidenza del Consiglio. La Corte d'Appello ha stabilito che alla ragazza andranno 50mila euro, sottolineando che più che di un risarcimento si tratta di un indennizzo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Il_Presidente

    11 Febbraio 2012 - 23:11

    non li si sarebbe dovuti importare. E quelli autoctoni castrati e in cella di isolamento fino alla morte (si spera lenta).

    Report

    Rispondi

  • indignata.it

    11 Febbraio 2012 - 17:05

    NON si affanni a difendere il suo DL.tanto non le crede NESSUNO E' vero che DELINQUENTI VERI siedono anche in parlamento !Ma tutti quelli che ha mandato a casa cosa avevano fatto? Questi delinquenti se la stanno ridendo alla grande ,alla faccia vostra ,nostra,e sopratutto di quelle persone che sono state le loro vittime!!!VI dovreste VERGOGNARE e NON vi devreste permettere di perdonare reati commessi!!Sate giustificando il loro comportamento,gli state facendo capire che in fondo non hanno fatto niente! E' una cosa spregevole! ci rifletta Ministro ,il suo è un comportamento da CONDANNARE!! Così dicasi per quelli che hanno votato SI. I danni li dovreste pagare VOI NON NOI ,perchè NON siamo d'accordo!! ARRESTI DOMICILIARI per uno STUPRO ! VERGOGNA!!!! ma che punizione é??? SE le carceri sono piene ,è perchè ci sono troppi delinquenti!!! E questo vi autorizza a perdonarne qualche MIGLIAIO???? CERCASI DISPERATAMENTE GIUSTIZIA!!

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    11 Febbraio 2012 - 12:12

    Decreto svuota carceri, arresti domiciliari, informare immediatamente il ministro Severino, forse sta ancora dormendo.

    Report

    Rispondi

blog